Accesso rapido

Giovedì, 23 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
La Provincia
Alatri
27.09.2010
Programma Alatri attacca l′Amministrazione comunale
Il Centro diurno è ormai allo sfascio
«La cooperativa che gestiva il servizio è in liquidazione»

«L′incompetenza con cui  la giunta Magliocca ha gestito in questi anni le istituzioni è un fatto tristemente noto e quasi metabolizzato dai cittadini. Tuttavia, risalta agli occhi la scientificità con cui i nostri amministratori hanno curato quelle vicende che erano particolarmente a cuore di alcuni di loro, a maggior ragione se si parlava del capo supremo (e non ci riferiamo certamente al  povero Sindaco)». Lo affermano i rappresentanti della lista civica Programma Alatri, i quali proseguono: «In oltre quattro anni di amministrazione, non sono stati capaci di affidare un servizio dopo aver esperito una regolare e trasparente procedura di pubblica evidenza. Oggi, ci troviamo servizi che costano alle casse comunali, e quindi pesano sui cittadini, centinaia di migliaia di euro riaffidati in regime di proroga (refezione scolastica, trasporto, asilo nido, raccolta rifiuti). E se mai fosse possibile, per alcuni di essi, dopo aver goffamente tentato di produrre uno straccio di gara, si è dovuti  ricorrere   all′autotutela per revocare i relativi bandi, con i prevedibili quanto onerosi strascichi giudiziari che tale superficialità comporta. In questo pantano di improvvisazione e dilettantismo - proseguono gli esponenti di opposizione - ha brillato una sola luce. Ed è stato allorquando si è trattato di riaffidare la gestione del Centro diurno per disabili. In quel caso la ridicola, e barcollante amministrazione Magliocca ha fatto blocco unico e perentoriamente ha tirato dritto sulla strada della gara. Con un piccolo ed irrilevante particolare e cioè che da diverse settimane precedenti all′aggiudicazione tutta la città sapeva che quella gara, così come era stata impostata, avrebbe visto il Centro trasferirsi presso una struttura riconducibile al Presidente della Provincia. All′indignazione generale che ha fatto seguito a quella triste e opaca vicenda, si aggiunge oggi la beffa e lo sdegno delle famiglie degli utenti. Infatti, il Centro che avrebbe dovuto riaprire il primo settembre, è rimasto chiuso sine die. Il motivo è presto detto. La cooperativa che gestiva il servizio, che usufruiva della struttura di Iannarilli, è in liquidazione; il Consorzio, aggiudicatario dell′appalto, ha individuato un altro soggetto per il proseguimento delle attività questo punto però nasce l′intoppo perché una terza e cooperativa, che fa riferimento all′associazione proprietaria della struttura (che ha tra i suoi presidenti la maglia del Presidente della Provincia), sta pretendendo di avere in gestione il servizio,minacciando di non concedere i locali al Consorzio legittimo gestore. In questa situazione di forzature amministrative, di fronte ad un conflitto d interessi che farebbe impallidire anche il nostro premier - conclude Programma Alatri Magliocca, Rossi ed il resto dell′amministrazione fanno finta di nulla, mentre chichi ci rimette, ancora una volta, sono gli utenti, strumenti ignari di un gioco irresponsabile».

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...