Accesso rapido

Giovedì, 23 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

Dicono di noi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
Ciociaria Oggi
Sora
14.06.2011
pagina 13
Il progetto è stato realizzato in Piazza Indipendenza dalla Cooperativa Edu.Fop in collaborazione con l′associazione Div.Ug
Orienteering, verso successo
Undici gli istituti ciociari che hanno aderito e 65 gli alunni diversamente abili

I risultati ottenuti hanno confermato le attese della vigilia.
Il progetto, "Orienteering in città 2011", elaborato dalla Cooperativa Edu.Fo.P., in collaborazione con l′associazione Genitori Figli Disabili "Div.Ug.",è nato da una richiesta forte dei genitori dei ragazzi diversamente abili frequentanti le scuole di istruzione secondaria di secondo grado della provincia di Frosinone, con lo scopo di rendere i loro figli il più possibile autonomi.
Ben 11 degli istituti ciociari hanno aderito allo spettacolo svoltosi in piazza Indipendenza a Sora con 65 alunni diversamente abili presenti; a questi si sono aggiunti 13 ragazzi disabili appartenenti all′associazione "Div.Ug.".
Ogni istituto, inoltre, ha portato un gruppo di ragazzi normododati, appartenenti alla classe del disabile iscritto alla gara, in modo da poter aiutare il proprio compagno durante lo svolgimento della kermesse. In totale i ragazzi collaboratori sono stati 76 mentre i docenti, e gli accompagnatori 19. Per raggiungere la sede della manifestazione sono stati messi a disposizione degli istituti partecipanti dei pullman Gran Turismo che hanno provveduto
a trasportare gli alunni dalle loro scuole sino a Sora e viceversa. A fine gara tutti gli intervenuti, atleti, accompagnatori, genitori e organizzatori hanno potuto usufruire di un ricco buffet con bevande, pizzette, rustici e dolci in quantità. La gara, progettata da tre specialisti del settore, si è svolta attraverso tre
percorsi, (rosa, azzurro e verde), con ben otto punti di interesse vitale (farmacia, alimentari, comune, carabinieri, ecc.), ognuno dei quali lungo circa 1900 m., percorribile, ad andatura normale, in 40 minuti. Un percorso in particolare è stato studiato appositamente per favorire la partecipazione alla gara dei ragazzi sulla sedia a rotelle. Indicativo è il fatto che per la realizzazione del progetto sono stati coinvolti 9 educatori, 4 assistenti e relativamente alla manifestazione, 12 volontari che hanno accompagnato i vari gruppi durante lo svolgimento della prova. Sono state formate 25 squadre suddivise nei tre gruppi di colore e, dove è stato possibile, per favorire il raggiungimento di uno degli obiettivi del progetto, che è quello dalla socializzazione e dell′integrazione, sono stati inseriti nei vari gruppi ragazzi provenienti da istituti diversi.
In chiusura di manifestazione si è avuta la premiazione con la consegna di targhe agli istituti partecipanti e medaglie ricordo ai ragazzi, da parte del consigliere provinciale delegato ai servizi sociali, del dottor Vittorio Di Carlo e del neo-sindaco di Sora dottor Ernesto Tersigni. Quest′ultimo nel prendere la parola ha ricordato «l′importanza delle iniziative di questo genere. Sono rimasto piacevolmente colpito dal folto gruppo di atleti "speciali" che hanno
invaso le strade ed i vicoli del nostro centro storico di Sora mi impegno fin da questo momento a dare la mia disponibilità, e quella della città che rappresento, ad ospitare altre manifestazioni ed iniziative di questo genere. Tutto ciò non fa altro che migliorare le condizioni di vita di chi è meno fortunato di noi». Il dottor Di Carlo ha sottolineato l′impegno della Provincia e del suo Assessorato nei confronti del mondo della disabilità, affermando quanto segue: «Ben vengano queste manifestazione, noi ci saremo e le sosterremo sempre! Il mio auspicio è che anche
quest′anno si possa realizzare il "Campus estivo" per disabili che, negli anni passati,
ha ottenuto tanti successi».
Per concludere il professor Antonio Cielo, promotore e responsabile del progetto, ha spiegato: «Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti alla manifestazione ricordando l′impegno e la dedizione alle problematiche sociali che,la dottoressa Antonietta Damizia ha saputo, come sempre, porre in essere! Il suo ufficio, insieme all′Associazione "Div.Ug!" ed alla Coop. Sociale Edu.Fo.P., lavorerà affinché tale progetto venga adottato ed inserito nel Pof di ogni istituto Scolastico della Provincia di Frosinone».
Gianni Coratti

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...