Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

Eventi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Consorzio Parsifal - Due i progetti vincitori del bando regionale contro la povertà


Il Consorzio Parsifal si è visto finanziare due progetti rivolti a colmare i bisogni dei più fragili nell′ambito del bando "Un taglio alla povertà", stanziato dalla Regione Lazio. Il primo, per un finanziamento di oltre 129mila euro, prevede interventi connessi all′attivazione di percorsi che favoriscano l′inserimento o il reinserimento lavorativo di soggetti in precaria difficoltà, anche in seguito a separazioni coniugali. L′altro, invece, contempla provvedimenti di inclusione sociale, da destinare ad anziani soli (178mila euro).

Si tratta di un′ulteriore iniziativa del "Piano straordinario contro la povertà" che la Regione mette in campo come misura portante delle politiche sociali, in aggiunta ai fondi già messi a disposizione dei Comuni. Risorse per sette milioni e mezzo di euro da elargire alla creazione di un nuovo modello di welfare che, contando sulla capacità delle realtà territoriali, punta a sviluppare l′universo della sussidiarietà. I progetti, infatti, constano di iniziative che vanno a contrastare la povertà assoluta, come la distribuzione di pasti a domicilio e il recupero delle eccedenze alimentari, ma anche le situazioni che coinvolgono i "nuovi poveri" del terzo millennio: padri separati, cassaintegrati, donne sole con figli piccoli, stranieri, anziani soli, per i quali le tante associazioni, cooperative, imprese sociali e onlus del Lazio hanno pensato a percorsi di accoglienza e reintegrazione. In totale sono stati approvati 76 progetti.

«Questo – ha detto il presidente Nicola Zingaretti – è un bando per avere più attenzione verso chi ha più bisogno di aiuto in questo momento. Per non farli sentire soli. Si rivolge a tutta quella soglia di povertà e di persone che, magari fino a uno o due anni fa, non avevano problemi e poi sono sprofondati nella povertà assoluta. Quando una pubblica amministrazione destina dei soldi a opere come queste aprire una mensa o distribuire dei vestiti, si tratta di un intervento pubblico ma anche di un′opera di solidarietà. Non è un′idea finta di sussidiarietà ′alla ci pensate voi′, ma è il pubblico che chiama a raccolta le migliori esperienze. Anche in una situazione economicamente drammatica non ci si può permettere di dimenticare gli ultimi e proprio perché non avevamo soldi abbiamo deciso di ′dividere il pane′ con chi non ce l′ha».

Fonte: Regione Lazio

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...