Accesso rapido

Martedì, 19 Febbraio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato
Richiesta servizio 06-01-2019, ore 11:23 scritto da Martina
Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Milano – Lavorare nei servizi per l’infanzia, la guida

Intraprendere nei servizi per la prima infanzia” è la guida pubblicata dall’assessorato alle Politiche del Lavoro del Comune di Milano, rivolta a coloro che intendano lavorare nel settore dei servizi all’infanzia. Il testo offre consigli utili per intraprendere questo tipo di percorso, indicando la forma imprenditoriale più adatta a seconda delle esigenze, descrivendo i diversi tipi di servizi: ludoteca, asilo nido, micronido. La guida spiega, anche, come redigere un business plan. Lucia Lastrucci, direttore operativo del Consorzio Pan – Progetto asili nido, spiega che “per poter fare questo lavoro è necessario un titolo di studio specifico in Scienza dell’educazione o un consolidato percorso formativo nell’educazione all’infanzia”. Il Consorzio Pan ha attivato 280 asili nido e nuove tipologie di servizi educativi per la prima infanzia. Significativa l’esperienza delle tagesmutter. Assistenti materne che gestiscono un asilo nido nella propria abitazione, conciliando vita lavorativa e domestica.
Eleonora Perini, presidente della cooperativa sociale La Casa-Tagesmutter, afferma: “le nostre socie sono in gran parte donne che hanno rinunciato al lavoro per la maternità.  Spesso si tratta di laureate. Frequentano gratuitamente un corso di formazione di 250 ore, 4-5 mesi di lezioni d’aula e stage. I temi trattati vanno dalla psicopedagogia dell’età evolutiva alla presentazione del modello educativo caratteristico di un asilo in casa. Poi lezioni su alimentazione e dietologia, poiché sono le stesse tagesmutter a confezionare i pasti”. Ad oggi la coop La casa-Tagesmutter conta un trentina di socie attive su Milano e hinterland. Tuttavia, questo servizio si sta diffondendo anche nel Lazio, basti pensare al progetto Casabimbi, che il Consorzio Parsifal si appresta a realizzare, insieme alle cooperative Finsterrae e IoIdea, grazie al contributo dalla Regione Lazio e dell’Unione Europea.

L. R.

News correlate:
Infanzia - Concessi i fondi per il progetto Casabimbi [18/03/2008]
Frosinone – Presentato il progetto Casabimbi [11/06/2008]
Casabimbi - Le graduatorie delle ammesse al corso [16/07/2008]

 


 


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...