Accesso rapido

Martedì, 19 Febbraio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato
Richiesta servizio 06-01-2019, ore 11:23 scritto da Martina
Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Frosinone - Teatr′abilmente debutta con "Miseria e Nobiltà"

Al via Teatr’abilmente. E’ fissato per questa sera l’atteso debutto del festival di teatro sociale, organizzato dal Consorzio Parsifal e dalla Cooperativa Sociale Finisterrae con il patrocinio del Comune di Frosinone, rappresentato, per l′occasione, dall′assessore ai servizi sociali Massimo Calicchia.

Questa sera alle 20,30 presso l’Auditorium comunale di Frosinone, in via G. Grappelli, andrà in scena “Miseria e nobiltà”, la nota commedia di Scarpetta. Lo spettacolo è presentato dai centri sociali per anziani del Comune di Frosinone, gestiti dalla Cooperativa Sociale Emmaus; la regia è di Fabrizio Di Stante.

Di seguito i nomi degli interpreti: Antonio Meola, Eleonora Caminiti, Elena Grande, Vincenzo Panzini, Teresa Pagliarosi, Mario Santoro, Simone Silvestri, Apolo di Rienzo, Sante Cinelli, Annan Virano, Alessandra Antonelli, Luisanna Trigiani, Andrea Staccone, Gina Rossi, Gino Celletti, Anna Maria Quintiliani.

“Il Festival del Teatro Sociale – dichiara Fabrizio Di Stante - è l’espressione di una necessità e di una testimonianza, quella di esprimere se stessi attraverso l’esperienza artistica, creando una comunicazione unica e totale con l’altro. Il teatro diventa sempre più un’esigenza comunicativa necessaria al nostro vivere quotidiano perché in esso vi è la centralità della persona e la risposta artistica e creativa ai propri bisogni, ed in questo scopo il teatro raggiunge il valore sociale più alto”.

L. R.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...