Accesso rapido

Lunedì, 24 Settembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Turismo – Il Salento accessibile ai disabili

 lecce, duomo

 

Siglato una accordo tra Apt di Lecce e Sfida (Sindacato famiglie italiane diverse abilità), per il turismo accessibile nel Salento. Il commissario dell’Azienda di promozione turistica della Provincia di Lecce, Stefania Mandurino, e il segretario provinciale di Sfida, Vito Berti hanno sottoscritto, nella giornata dell’11 ottobre, un protocollo d’intesa volto alla promozione, nella Provincia di Lecce, di ogni forma di turismo accessibile. L’impegno è volto allo sviluppo di azioni che garantiscano al turista disabile una buona accoglienza e un buon soggiorno nei luoghi del Salento, assicurando la fruibilità di tutte le offerte provenienti dal vasto patrimonio culturale, storico e naturalistico. Il protocollo rientra nel progetto “Road map per il turismo accessibile” in cui sono impegnati l′assessorato alla Solidarietà e l′assessorato al Turismo della Regione Puglia per sostenere la cultura dell’ospitalità per tutti attraverso l’abbattimento delle barriere materiali ed immateriali e per una fruibilità più ampia possibile del territorio.

 

disabile

 

«Il turismo, al giorno d’oggi, è un diritto di tutti ed una necessità primaria che non deve divenire una forma di esclusione, afferma Stefania Mandurino - il turismo accessibile non è solo una questione di etica, o di democrazia, ma è un’importante opportunità di business, di qualificazione complessiva dell’offerta turistica, di miglioramento della qualità dalla vita di tutti».

Scopo principale del protocollo d’intesa – afferma Vito Berti – è individuare le strutture ricettive che mettono la persona disabile in piena autonomia e offrono servizi ausiliari di eccellenza, formare il personale e garantire l’individuazione di fasce stagionali più convenienti unitamente alle offerte del territorio provinciale».

Importante, dunque, è diffondere capillarmente la cultura dell’accessibilità negli albergatori, far applicare le leggi vigenti e fare un censimento dell’offerta turistica accessibile, integrando le strutture esistenti.

 

M. R.

 

Fonte

www.lecceprima.it


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...