Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabili - Il Vaticano non firma la Convenzione Onu

La Santa Sede non ha firmato la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.
Il Vaticano, pur avendo partecipato attivamente ai lavori per la stesura del testo, durati cinque anni, al momento conclusivo si è rifiutato di firmarlo, perché il documento non ha inserito un divieto esplicito nei confronti dell’aborto.

La mancata ratifica da parte della Santa Sede della Convenzione era nota da tempo, «non c′è assolutamente nulla di nuovo», afferma il direttore della Sala stampa vaticana padre Federico Lombardi. La decisione era stata ufficializzata già lo scorso marzo e confermata in più occasioni. Le motivazioni erano state fornite da Monsignor Celestino Migliore al momento dell’approvazione del trattato da parte dell’Onu nel 2006: «la Santa Sede si oppone perché in molti Paesi i servizi per la salute riproduttiva comprendono l′aborto, negando dunque il diritto alla vita di ogni essere umano».

Nello specifico il Vaticano contesta alcuni punti contenuti negli articoli 23 e 25 che riguardano la pianificazione familiare e il diritto all′esercizio di questa. Incriminata l’espressione «salute sessuale e riproduttività» collegata alla disabilità. La preoccupazione risiede nel fatto che  in molti paesi i servizi sanitari implichino anche l′aborto e un altro problema potrebbe essere che si giunga ad abortire feti di potenziali disabili. «E’ in una situazione – affermò Migliore - in cui una imperfezione del feto può essere una condizione per praticare un aborto, la stessa Convenzione creata per proteggere le persone con disabilità da tutte le discriminazioni riguardo all’esercizio dei loro diritti possa essere usata per negare il basilare diritto alla vita delle persone disabili non ancora nate».

La Fish, Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, ha avuto un confronto con le autorità vaticane negli scorsi mesi e continua a sostenere l’importanza di un documento in grado di andare a migliorare le condizioni di vita di 650 milioni di persone nel mondo.

La Federazione  evidenzia che il riferimento all’accesso ai servizi sanitari, compresi quelli relativi alla sfera sessuale e riproduttiva, stanno a significare che finalmente viene ad essere  riconosciuto che le persone con disabilità possano avere una vita affettiva e riproduttiva.
«Questa Convenzione quindi e questo articolo in particolare sono dedicati alle persone con disabilità, uomini e donne, che non possono accedere, prima ancora che all’aborto, ai basilari servizi sanitari di prevenzione e cura delle patologie, anche quelle riguardanti la sfera riproduttiva».

Il movimento per i diritti delle persone con disabilità ribadisce l’impegno costante per contrastare il diffuso pregiudizio della “indegnità della vita quando è presente una disabilità”.

L. R.

La foto di Joseph Alois Ratzinger è tratta dal sito Televisionando, la seconda foto è tratta da Flickr (autore: Bunnyandcoco)


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...