Accesso rapido

Domenica, 18 Febbraio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Down – Uno spot per l’integrazione lavorativa

 

 

E’ stato distribuito in oltre 300 sale italiane uno spot pubblicitario che invita le aziende, pubbliche e privato, ad assumere persone con sindrome di Down.

Quest’iniziativa è nata grazie alla collaborazione tra l′Associazione italiana persone Down (promotrice del progetto), l′agenzia Saatchi & Saatchi, la casa di produzione The Family, il Gambero Rosso Città del gusto, Medusa Film e Opus Proclama. 

Lo spot, che è stato girato nelle cucine della Città del gusto, vede come protagonisti tanti provetti pizzaioli che si alternano in tutte le fasi della preparazione, tra i quali grazie al rapidissimo montaggio che da l′effetto di un unico movimento senza soluzioni di continuità, è molto difficile distinguere quelli con sindrome di Down. Chiusura: «Siete riusciti a distinguere i lavoratori con sindrome di Down? Neanche noi. Assumiamoli»

 

Da recenti dati raccolti, su un campione di 1.167 persone maggiorenni con sindrome di Down, solo il 10% lavora con un regolare contratto di lavoro e grazie ai progressi della medicina, adesso, la durata della vita di queste persone si è molto allungata. Oggi si può si parlare di un′aspettativa di vita di 62 anni: su 38mila italiani con sindrome di Down, 23mila sono adulti. L’integrazione lavorativa è il primo tassello per vivere una vita normale.

C.C.

Foto tratta dal sito: www.sindrome-down.it/index.php?id="240


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...