Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Invalidità - Spiragli dal Parlamento per cambiare le norme della manovra

Mentre Fish e Fand si confrontano per delineare azioni comuni per spingere il Parlamento a modificare alcune norme della manovra finanziaria, arrivano da due deputati della maggioranza le prime disponibilità ad agire per cambiare il testo. Per il momento sono solo due, ma si spera che esse possano allargarsi e alla fine modificare il decreto-legge n.78 del 31 maggio 2010, avvero la cosiddetta legge anti-crisi del ministro Tremonti. Sotto i riflettori i cambiamenti della manovra, soprattutto l′innalzamento della percentuale per la pensione all′85 %. Secondo Carmelo Porcu, del Pdl, l′innalzamento della soglia è "un′iniziativa superficiale che crea ingiustizie, contraddizioni e a cui il Parlamento dovrà mettere riparo. La battaglia contro i falsi invalidi è sacrosanta, ma non bisogna penalizzare quelli veri. Se si alza la percentuale richiesta bisognerà aumentare anche l′importo delle pensioni". Oltre a Porcu anche Laura Molteni, deputato della Lega Nord e componente della commissione Affari sociali alla Camera, si dice "disponibile ad accogliere le richieste di audizione che le associazioni vorranno avanzare" alla sua segreteria, "perché per certi tipi di disabilità, come ad esempio la sindrome di Down, bisognerà fare dei ragionamenti a parte". Per la parlamentare sono necessarie sia una manovra economica anti-crisi sia "una stretta sull′invalidità, in quanto non bisogna dimenticare che in certe zone d′Italia i falsi invalidi utilizzano la pensione come ammortizzatore sociale, ma senza che tutto ciò vada a discapito delle persone che hanno patologie genetiche irreversibili". Favorevole sì a "ferrei controlli, alla lotta agli sprechi e alle situazioni di malaffare", ma per l′onorevole Molteni questa battaglia "non dovrà danneggiare né la disabilità reale né il dopo di noi".

Le famiglie e i portatori di handicap, con invalidità più bassa rispetto alla nuova percentuale, continuano a sperare che la manovra finanziaria, attualmente all′esame del Senato, possa alla fine ristabilire il limite percentuale alla vecchia maniera. Con la nuova percentuale infatti si vedrebbero esclusi dai sussidi le persone down (la cui invalidità è riconosciuta al 75%), i sordi (percentuale fissata all′80%), gli amputati di braccio e spalla (rispettivamente 75 e 80%), alcune malattie respiratorie che colpiscono bronchi e polmoni e le persone che soffrono di disturbi mentali, relazionali o del comportamento medio-lievi, come le psicosi ossessive e le sindromi schizofreniche croniche.

                                                                                                                        M.B.

Fonte: SuperAbile

                                                                                                               

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...