Accesso rapido

Lunedì, 20 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Immigrazione - Le esperienza italiane di vera integrazione



E′ ormai chiaro che l′integrazione inizia dalla conoscenza della lingua e dall′istruzione, così appare evidente e necessario adottare linee guida per progetti innovativi e adeguati che favoriscano l′integrazione e la fusione tra stranieri e italiani. Il 13° convegno nazionale dei centri interculturali, tenutosi a Padova nei giorni scorsi, ha avuto come centro di dibattito proprio questa esigenza e così ai motivi legati all′importanza della condivisione, seguendo un iter ideale lungo l′Italia, sono state collegate le esperienza più significative presenti sul nostro territorio. In primis spicca il Veneto, con due programmi entrambi padovani, "Una scuola per tutti" basato sulla nascita di 16 nidi comunali, 10 scuole dell′infanzia comunali e 14 istituti comprensivi, con l′obiettivo di prevenire la dispersione scolastica sostenendo nell′apprendimento dell′italiano gli alunni stranieri e i loro genitori. Seguito dal progetto "Percorsi di cittadinanza", di cui sono destinatari gli adolescenti delle scuole superiori e le loro famiglie. Poi Milano con i centri di promozione scolastica rivolti ai giovani immigrati e con la sorprendente voglia di riconoscere i titoli di studio degli stranieri attraverso crediti formativi. Seguono Brescia, Genova, Bologna e Torino con progetti di collaborazione tra cooperative sociali ed enti locali che promuovono in primis l′accoglienza e poi l′insegnamento di lingua e cultura italiana.
                                                                                                                       M.B.
Fonte: Dire

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...