Accesso rapido

Lunedì, 23 Luglio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Legacoop - Inaugurata la SIS, l′immobiliare della cooperazione sociale



Nasce SIS, la prima società immobiliare per le cooperative sociali: l′iniziativa è stata ufficializzata a Bologna da tre strutture finanziarie di LegacoopCoopfond, CCFS e Cooperare – e da 20 imprese nazionali del settore. Un grande supporto per le cooperative sociali che spesso devono far fronte non solo alla gestione dei servizi erogati ma anche alla costruzione della struttura entro cui verrà svolto. Presenti nel capitale sociale dell’Immobiliare Coopfond, CCFS e Cooperare con 2 milioni di euro ciascuna e 20 realtà della cooperazione sociale che gestiscono già immobili per diverse tipologie di servizi o sono interessate ad acquisirne o a realizzarne.

Ogni investimento sarà coperto per il 30% con mezzi  propri della società e per il restante 70% attraverso il ricorso all’indebitamento, inoltre la durata dei contratti di affitto degli immobili sarà pari a 18 anni. Per quanto riguarda i rischi per l′impresa resterà a carico delle cooperative sociali, che potranno comunque essere parzialmente sostenute da Coopfond per far fronte agli oneri dell’operazione. Inoltre verrà istituito un apposito consiglio d’amministrazione di 11 membri: 6 espressione dei soggetti finanziari e 5 delle cooperative sociali. La realizzazione degli interventi immobiliari e le relative forme di coperture saranno deliberate dal CdA con decisione a maggioranza qualificata (70%).

Le imprese che hanno già aderito a SIS sono le cooperative sociali Anteo e Valdocco del Piemonte; la cooperativa Itaca del Friuli; Codess, Socioculturale e il Consorzio Coc del Veneto; le cooperative Cadiai, Cidas, Coopselios, Gulliver, Proges e il Consorzio In Rete dell’Emilia-Romagna; le cooperative Arca, Rosa Libri, Cuore e Di Vittorio della Toscana; il Consorzio Cento per Cento delle Marche; le cooperative Altri Colori e Meta e il Consorzio Parsifal del Lazio.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...