Accesso rapido

Venerdì, 17 Agosto 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabilità - Fish e Fand chiedono incontro con il ministro Fornero



«L′allarme è giunto sino alle singole persone con disabilità e ai loro familiari che sentono minacciata l′unica possibilità di garantirsi una vita indipendente e priva di rischi di segregazione ed esclusione sociale». E′ questo il pensiero di Pagano e Baribieri, che, in rappresentanza del più nutrito numero di associazioni di persone con disabilità e dei loro familiari, ha chiesto con urgenza un confronto al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, riguardo gli sviluppi sulla delega fiscale ed assistenziale.

«La nuova legge - prosegue il comunicato della Fish - stabilisce che l′Isee potrà essere applicato anche alle agevolazioni fiscali e alla concessione delle provvidenze assistenziali (quindi anche alle pensioni di invalidità civile e alle pensioni sociali). A chi supererà la soglia stabilita da un apposito decreto, non verranno più riconosciuti benefìci fiscali, servizi sociali agevolati, prestazioni assistenziali. L′intento espresso ricorda molto alcuni elementi già presenti nel Disegno di Legge Delega per la riforma fiscale e assistenziale presentato a suo tempo dall′allora ministro per l′Economia Tremonti  [n. 4566, N.d.R.] e stigmatizzato dai più in sede di discussione alla Camera».Oggi, infatti, rileva ancora la Fish, «dal dettato dell′articolo 5 della Legge 214/11 si evince che non dovranno esserci maggiori oneri, anzi che dovranno generarsi risparmi grazie alla nuova disciplina dell′Isee».

Fonte: Superando

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...