Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Governo - Aumento Iva per le cooperative sociali


Nella bozza della Legge di Stabilità si prevede un aumento dell’Iva dal 4 al 10% per le cooperative sociali che prestano servizi socio-sanitari ed educativi.
L’Alleanza delle Cooperative Italianelo giudica un errore grave. «È una misura che non ha ragioni di finanza pubblica e anziché tradursi in maggiori entrate si tradurrà in un’emergenza sociale perché comporterà: 1) maggiori spese per le Asl e i Comuni; 2) riduzione drastica dei servizi che colpirà gravemente da una parte le categorie più fragili e indifese del Paese come i disabili, i malati terminali, gli anziani e minori che vivono situazioni di emarginazione sociale e disadattamento, e dall’altra tutte le famiglie che vedranno ridursi i servizi o aumentare i costi».
«Questo tipo di manovra comporta un taglio dei servizi equivalente al 6% - spiega Giuseppe Guerini presidente di Federsolidarietà e portavoce dell’Alleanza delle cooperative sociali -. Il il rischio più grande è che si spinge tutto questo settore a scegliere il regime di esenzione Iva, che è un po’ come aprire la porta a pratiche di elusioni fiscale».

«Ci aspettiamo – conclude Claudia Fiaschi, presidente del Gruppo Cooperativo Cgm – che il Governo si impegni a difendere in Italia e in Europa tutto ciò che l’economia sociale produce da anni in termini di occupazione, welfare e sviluppo economico».

G.M.
fonte: Vita

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...