Accesso rapido

Venerdì, 14 Dicembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Governo - L′allarme delle Acli: «Pagano sempre i più deboli»


Le novità fiscali della Legge di Stabilità non piacciono alle Acli, che denunciano come a pagare siano sempre gli stessi: i più deboli.
Il saldo economico per le famiglie e per le fasce più deboli della popolazione rischia di essere pesantemente negativo. «A pagare, saranno coloro che non sono tenuti a pagare l’Irpef – dichiara il presidente Acli Andrea Olivero – in quanto percettori di un reddito troppo basso. Per loro lo sconto sulle aliquote è ininfluente, mentre si troveranno a pagare di più, come tutti, i generi di prima necessità, i cui prezzi aumenteranno a causa del ritocco al rialzo dell′Iva».
Come è scritto sulla Costituzione, le tasse devono essere proporzionali al reddito, mentre come si sta facendo ora, tassando i beni di prima necessità con l’aumento dell’Iva, si colpiscono i più poveri.
Per le Acli, la soluzione sarebbe una robusta patrimoniale che equilibri il distacco tra poveri e ricchi, in quanto i più deboli, da sempre, stanno già stringendo la cinghia.
G.M.
Fonte: Vita

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...