Accesso rapido

Giovedì, 23 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Welfare – XII edizione delle ′Giornate di Bertinoro per l’economia civile′


Come costruire una nuova prospettiva di sviluppo in un momento di crisi entropica come quello attuale?
Questa la domanda alla quale si cercherà di rispondere durante la due giornate di Bertinoro (9 e 10 novembre), un incontro che si propone l’obiettivo di definire nuove proposte per un modello di welfare civile.
Nello specifico, il tema della XII edizione delle “Giornate di Bertinoro per l’economia civile”, la “Cernobbio del non profit” sarà: “co-operare: modelli e proposte per uno sviluppo umano integrale”.
L’evento, promosso da Aiccon, radunerà duecento tra esponenti di organizzazioni non profit italiane, rappresentanti delle istituzioni e studiosi del settore.
Alle giornate di quest’anno interverranno i maggiori esperti dell’economia civile e i tre istituti Unioncamere, Banca d’Italia e Istat, i quali analizzeranno dati e proposte per la definizione di un nuovo modello di sviluppo che riconosca il ruolo fondamentale dell’economia civile e della cooperazione nella definizione di percorsi di crescita capaci di mettere al centro il capitale umano.
Innegabile è il ruolo che la cooperazione ha giocato nel settore dell’occupazione. Essa ha rappresentato tra il 2007 ed il 2011 un vero e proprio volano per la creazione di posti di lavoro con un milione e mezzo di occupati. Numeri incredibili se si pensa al periodi in questione, un momento caratterizzato da una generale diminuzione dell’occupazione (-2,3% a livello nazionale).
A trainare l’aumento dell’occupazione nel periodo considerato è stato in particolare il settore della cooperazione sociale, che ha registrato tra il 2007 e il 2011 un vero e proprio boom, con una crescita del numero dei lavoratori del 17,3%.

L.O.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...