Accesso rapido

Lunedì, 20 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Abruzzo – Rimandata firma accordo di gradualità, servono termini più stringenti


Si è tenuta il 5 novembre la riunione delle centrali cooperative e delle organizzazioni sindacali d’Abruzzo per la sottoscrizione della proposta di accordo di gradualità, a favore delle coop sociali, sulla base dell’ipotesi precedentemente siglata il 22 ottobre scorso.
L’incontro, tenutosi presso la sede di Legacoop Abruzzo, ha vissuto un momento di confronto tra le tre centrali cooperative regionali e le rispettive rappresentanze nazionali. A conclusione del dibattito queste ultime hanno invitato i responsabili regionali delle centrali a rivedere in termini più stringenti le condizioni dell’accordo. Una disposizione che ha visto la piena condivisione delle organizzazioni sindacali e che ha portato alla mancata sottoscrizione del documento.

In particolare, Legacoopsociali, Federsolidarietà e Agci Solidarietà hanno riproposto l′ipotesi iniziale che prevedeva lo slittamento dell’erogazione delle tranches a marzo 2013 e gennaio 2014 con il recupero del cinquanta per cento degli arretrati, e l’applicazione generalizzata a tutte le cooperative, riconducibile ad uno stato di particolare difficoltà di carattere economico finanziario della Regione Abruzzo.
Le parti hanno quindi rimandato la discussione al tavolo nazionale che provvederà, come previsto nel Ccnl (Contratto collettivo nazionale del lavoro), ad elaborare una proposta di accordo di gradualità.

L.O.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...