Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Inps – Nuovi parametri per le pensioni di invalidità

03.01.2013 | immagine decorativa 1 | Invia ad un amico | Stampa

Gli invalidi civili al 100% dovranno far fronte ad importanti novità, decise dall’Inps, in merito al diritto per la pensione di invalidità (275,87 euro al mese). Fino a questo momento il diritto ad usufruire di questa pensione era riferito esclusivamente al reddito personale ma dal 2013 si riferirà al familiare: per conseguirla la somma dei redditi di entrambi i coniugi non dovrà superare i 16.127,30 euro lordi l’anno. Non vi saranno differenze per gli invalidi parziali, non vedenti e sordi, per i quali l′Inps continuerà a riferirsi esclusivamente al reddito personale e per le indennità di accompagnamento e comunicazione continua.

La decisione, resa nota dall’Inps con la Circolare n. 149 del 28 dicembre 2012, è stata presa in seguito ad una sentenza della Corte di Cassazione del 2011 (n. 4677) e non in base a decisioni del Parlamento. Nello specifico in tale sentenza la Corte respingeva la domanda per la pensione di invalidità di una cittadina, in quanto sommando il suo reddito a quello del coniuge veniva superato il limite reddituale.
Immediata la risposta della Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap, con le dichiarazioni del presidente Pietro Barbieri che annuncia battaglia. Secondo il presidente, l’Inps non può prendere delle decisioni amministrative di tale portata in base ad una sentenza e non facendo riferimento a dettati normativi. Inoltre si attua una disparità di trattamento tra invalidi al 100% e invalidi parziali, per i quali si continuerà a considerare come limite soltanto il reddito personale. Si tratta di ‘una decisione politica che colpisce i più poveri, espropriandoli di una pensione dall′importo risibile. È una decisione che provoca inaccettabili ripercussioni oltre a insostenibili disparità di trattamento’: queste le dichiarazioni di Barbieri che chiede l’immediata sospensione del provvedimento.

M.R.

Documenti
Circolare n.149 del 28 dicembre 2012 .pdf [1,08 mb]
fonte: Superabile

News correlate

Disabili – Nuove modalità di presentazione delle domande di assistenza [01/10/12]
Disabilità - L′Inps toglie l′accompagnamento alle persone down [20/10/10]
Invalidità - Cresce la spesa per le pensioni [24/08/10]

Tag associati

Commenti

vergogna
scritto da emilio - 09.01.2013
posso solo rispondere ha chi ha deciso questo così: "Il sonno della ragione genera mostri"

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...