Accesso rapido

Lunedì, 24 Settembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma – A rischio 400 posti nella manutenzione del verde


Le cooperative sociali romane lanciano un appello affinché il comune conceda delle proroghe nei contratti per la manutenzione del verde che sono scaduti il 31 dicembre 2012: sono a rischio 400 posti di lavoro nel settore. Una volta scaduto il contratto di gestione l’amministrazione comunale non ha provveduto a dare continuità ai servizi e dopo iniziali promesse di proroghe tutto è rimasto bloccato. Lunedì 4 febbraio si è svolta una manifestazione di protesta in piazza del Campidoglio organizzata dalle cooperative sociali di inserimento lavorativo che hanno denunciato la grave situazione e chiesto con forza che venissero reperiti i fondi per dare continuità ai servizi, che si scongiuri la crisi occupazionale per 400 lavoratori delle cooperative sociali (metà dei quali sono con disagio) e che vengano tutelati i cittadini romani che potrebbero vivere nei prossimi mesi nell’incuria del verde.

Il presidente di Legacoopsociali, Pino Bongiorno, si unisce al coro di proteste e chiede un intervento immediato da parte dell’amministrazione capitolina per risolvere la situazione.

M.R.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...