Accesso rapido

Venerdì, 14 Dicembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma – Il Forum incontra il ministro Giovannini

.
Il portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore, Pietro Barbieri, insieme ad una delegazione del coordinamento nazionale ha incontrato il 5 giugno il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Enrico Giovannini, e il viceministro Cecilia Guerra. Con l’incontro il Forum ha potuto presentare questioni urgenti per il terzo settore come: il mantenimento dell’iva al 4% per le prestazioni di servizi socio sanitari ed educativi, il rifinanziamento del Fondonazionale per le Politiche sociali e il Fondo sulla non autosufficienza, la stabilizzazione del 5 per mille, l’emanazione ed implementazione dell’Isee e la definizione di un Patto sociale nazionale. Proposte dal Forum sono arrivate anche sul tema dell’investimento in politiche di welfare, a partire dal superamento della social card fino all’introduzione di un piano d’azione nazionale contro la povertà. Si è discusso anche delle riforme del mercato del lavoro: per il Forum sono necessarie misure che favoriscano l’occupazione giovanile, anche tenendo conto del ruolo fondamentale che il terzo settore svolge in questa area.
Al termine della confronto Pietro Barbieri ha dichiarato: «L’incontro è stato per noi positivo. C’è stata la disponibilità da parte del Ministro a costruire percorsi per riuscire ad affrontare le diverse questioni sottoposte. Abbiamo già fissato alcuni appuntamenti sulle tematiche per noi prioritarie, anche se il nostro auspicio è che si possa costituire quanto prima un tavolo di confronto costante che ci permetta di affrontare le tematiche più urgenti, e allo stesso tempo di disegnare strategie per un percorso condiviso. In passato – prosegue Barbieri – avevamo l’Agenzia per il terzo settore che poteva facilitare questo percorso, ma da quando è stata abolita, ci ritroviamo ancora più spesso a dover affrontare decisioni che ci riguardano, ma che non ci coinvolgono in prima persona».
Vista la necessità di un dialogo continuo tra il ministro e i portavoce del terzo settore, Pietro Barbieri ha anche lanciato la proposta che venga costituito un tavolo permanente di consultazione.
M.R.
Informazioni
web. Comunicato stampa

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...