Accesso rapido

Domenica, 19 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Sociale – Roma è la capitale dell’emergenza sociale


La Fish – Federazione italiana per il superamento dell’handicap, denuncia la precaria situazione dei servizi sociali a Roma che rischia di diventare la capitale dell’emergenza sociale. Il presidente di Fish Lazio, Dino Barlaam, ha denunciato gravi ritardi nella predisposizione del bilancio che hanno portato alla carenza di risorse per alcuni servizi come: le case famiglia, l′assistenza alle persone con grave disabilità e l′assistenza agli alunni disabili. La Fish, dopo l’insediamento della nuova giunta, si è subito applicata per chiedere «un’azione di coerenza nei confronti delle fasce di cittadini fragili, in particolare con le persone disabili e le loro famiglie, affinché non vengano lasciate sole. Sarebbe paradossale appurare che Roma Capitale inserisca nel proprio Statuto fra i principi costitutivi la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità senza tradurli in azioni concrete. Infatti – ha concluso Barlaam - le persone con disabilità e le loro famiglie hanno chiesto una discontinuità rispetto a politiche sociali residuali e non intendono rinunciare a sentirsi parte integrante della comunità cittadina, chiedendo adeguati sostegni per il superamento delle discriminazioni e il raggiungimento delle pari opportunità».
M.R.
Informazioni
web. Superando

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...