Accesso rapido

Lunedì, 22 Ottobre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabili - A Pontinia la Fattoria Solidale del Circeo

girasoli

 

La “Fattoria Solidale del Circeo” è la prima al mondo creata esclusivamente per favorire l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili e svantaggiate. Si trova a Pontinia ed è nata grazie alla collaborazione tra l’Associazione Splende il Sole! Onlus e l′Azienda agricola Marco Berardo Di Stefano, che opera nella Tenuta Mazzocchio.

Le attività svolte nella Fattoria sociale consistono in agricoltura e allevamento di bovini e bufalini.

 

Sono 30 i ragazzi con disabilità, tra i 16 e i 40 anni, coinvolti nel progetto che si impegnano ad annullare il disagio con il lavoro agricolo.

«In agricoltura si ha infatti una relazione diretta e immediata tra azione ed effetto, facilmente percettibile anche da una persona che avesse una disabilità cognitiva o psichica», afferma Marco Berardo Di Stefano.

I prodotti ottenuti dal raccolto vengono lavorati e venduti. Dal ricavato si ottengono fondi per finanziare il progetto. Molti dei prodotti vengono venduti direttamente dalla Findus grazie all’accordo dell’Azienda con Unilever, uno dei maggiori gruppi a livello mondiale per la produzione di ortaggi destinati allo stabilimento Findus di Cisterna. Una parte dalla produzione raggiunge il mercato direttamente con il marchio “Fattoria Solidale del Circeo”.

 

M. R.

 

Fonte

Il Tempo

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...