Accesso rapido

Martedì, 16 Ottobre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Violenza sessuale - I dati nazionali presentati al Viminale

 

Gli autori delle violenze sessuali sono italiani in più di sei casi su dieci.

E′ quanto reso noto dal Viminale durante un convegno dedicato alla violenza che si è tenuto in questi giorni a Roma.

Entriamo nel dettaglio: il ministero precisa che le vittime di violenza sessuale sono donne nell’85,3% dei casi mentre uomini nella percentuale restante e che nel 68,9% dei casi sono di nazionalità italiana.

Il ministero dell′interno ha detto che gli autori di stupro sono italiani nel 60,9% casi, il 7,8% dei violentatori è romeno, mentre il 6,3% è marocchino.

I numeri sono nazionali, ma ci sono anche dati relativi alle singole zone e città.

 

A Roma il dato cambia, rimane la prevalenza degli italiani, ma nei dintorni della capitale la percentuale scende al 48%, mentre sale quella dei romeni al 28%.

A Milano le violenze sessuali sono diminuite nel triennio 2006-2008: si passa da 526 episodi a 480.

Anche in questa città prevalgono gli italiani tra gli autori del reato, 41% dei casi denunciati; seguono i romeni con l′11%, gli egiziani con l′8% e i marocchini con il 7%.

A Bologna il fenomeno ha fatto registrare un netto calo, passando da 179 episodi del 2006 ai 139 del 2008.

Con riferimento alla nazionalità degli autori risultano nel 47% dei casi italiani, nell11% dei casi marocchini e nel 10 % romeni.

Il governo si appresta a lanciare il piano nazionale anti-stupri, con una serie di interventi nelle scuole e corsi di formazione di base per tutti i corpi delle forze dell′ordine destinati a trattare la violenza sessuale e quella in famiglia.

A.S.


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...