Accesso rapido

Martedì, 14 Agosto 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma - In arrivo la "Casa dei papà separati"

03.11.2009 | immagine decorativa 7 | Invia ad un amico | Stampa

Venti appartamenti con saloncino e angolo cottura, una stanza per dormire con due letti e un bagno.
Accesso indipendente ma locali comuni dove giocare e condividere esperienze.
Non stiamo parlando del nuovo condominio di Melrose Place, famosa serie tv degli anni 90, ma della "Casa dei papà separati".
L′idea della struttura nasce dalla necessità di aiutare gli uomini che si trovano ad affrontare una situazione di povertà a seguito del divorzio; nonché per venire incontro ai figli, che spesso non possono vedere i propri padri in quanto non vivono in un luogo "degno e idoneo".

«La separazione di coppie con figli - ha spiegato l′assessore alle politiche sociali del Comune di Roma Sveva Belviso - oltre ad un trauma personale comporta un improvviso aumento delle spese, con conseguente impoverimento generale della famiglia. A precipitare nel disagio economico sono soprattutto i genitori non affidatari, solitamente i papà, che oltre a versare l′assegno mensile si vedono costretti a lasciare la propria dimora».

Per loro è stata pensata quindi una struttura di appoggio, dove poter rimanere per un massimo di 12 mesi pagando una canone di affitto simbolico di 200 euro.
Il bando, che scadrà il 16 novembre, prevede anche un sostegno psicologico e sociale per gli uomini che saranno accolti nei mini appartamenti: «un sostegno che in un anno - ha sottolineato l′assessore capitolino - li aiuterà a rimpossessarsi della propria identità, ristabilire un equilibrio psicologico e ritrovare motivazioni».

A.S.

La fotografia è tratta dal sito internet new-dimension-software.com

Tag associati

Commenti

segretaria d′azienda
scritto da ines - 23.05.2013
parlo x esperienza personale ma il mio ex neanche dopo 35 anni e′ riuscito a stabilire un rapporto di padre con il figlio a causa della famiglia di origine il quale nn e′ riuscito mai e sottolineo mai a distaccarsene definitivamente e nemmeno mediare il rapporto tra le parti quindi in conclusione negato ancora oggi nn sa cosa significa amare un figlio e tt il resto compresa la moglie. grazie e vi saluto

Re: aiuto
scritto da Redazione - 29.04.2011
Sig. Costantino,
da questo sito:
http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode="casa_dei_papa.wp" può scaricare il modulo per presentare la domanda di soggiorno nella Casa dei papà.
aiuto
scritto da costantino - 28.04.2011
come posso fare per aderire all′ iniziativa, visto che tra′ un po′, causa, dovro′ lasciare casa, pagare gli alimenti, e meta′ del muto, senza contare che sono disoccupato, e non ho un posto dove andare, e per di piu′ una fiat panda del 92 dove mi ci piove dentro, aiutatemi.davvero, sono disperato e vicino alla mia fine
risposta a Patrizia
scritto da fabyana - 17.12.2009
e le mamme...carissima Patrizia, hanno già molteplici strutture alle quali rivolgersi quando hanno problemi economici e sociali di ogni genere...per i padri invece, questa è la prima ed unica (finora) struttura che li aiuta!
e le madri?
scritto da patrizia - 16.12.2009
....non mi sembra giusto che si consideri solo i papa′ per questa iniziativa.....prima delle ragazze madri che hanno anche i figli con se.....scusate ma a me sembra solo propaganda...
Finalmente?
scritto da Bruno - 16.12.2009
Io sono nel tempo dell′attesa,mio figlio ora ha 35 anni, e mi ha detto: papa′ mi ricordo quando sulla porta dell′ascensore mi hai salutato ho capito che succedeva qualcosa, ma non havevo capito cosa, xche′ aveva 6 anni.
CASA DEL PAPA′ O CASA DEI PAPA′? LA SMERITOCRAZIA ITALIANA. IL PROGETTO E′ DELL′ASS. FIGLI NEGATI
scritto da Giorgio Cecarelli - 28.11.2009
PREMESSO CHE AMO IL DADDY′S PRIDE

COMUNICATO STAMPA
LA SMERITOCRAZIA E LA SVALORIZZAZIONE DEGLI ITALIANI CAPACI DI LOTTARE PER LE COSE UTILI A TUTTI.

Nel 96 sono finito in carcere per spaccio di cocaina. Avevo tolto il passaporto a mia figlia impedendole di trasferirsi in Grecia con la madre ed il suo nuovo compagno greco.

Uscito miracolosamente dal carcere sono stato scarcerato e archiviato perchè estraneo ai fatti commessi da altri: la mia ex suocera, un detective privato ed un maresciallo della G. di F.. Dopo 13 anni tutti condannati (i primi due in via definitiva, il terzo solo in secondo grado).

Uscito dal carcere ho lottato per cambiare l′Italia. Più di cento iniziative e manifestazioni in Italia e all′estero per ottenere l′Affido Condiviso nel 2006.

Nel 2007, durante una partita di calcio in beneficenza a Frosinone, cado su un campo di calcio impraticabile e riporto tre fratture in testa. Sono stato portato in elicottero a Roma e sono stato 8 giorni in coma farmacologico.

Sono sopravvissuto anche stavolta. Ho continuato a lottare più di prima. La morte vista da vicino ha rinforzato la voglia di vivere e di migliorare la vita degli altri.

Ricordo a tutti/e gli/le italiani/e che il 13 giugno del 2005 ho presentato al Gabinetto del Sindaco di Roma, Walter Veltroni, il progetto sulla CASA DEL PAPA′ a Roma. OGGI E′ STATO CAMBIATO IL NOME... LA CASA DEI PAPA′.

Altro invito spedito al nuovo sindaco Gianni Alemanno.

Gli appelli alla Casa del Papà O CASA DEI PAPA′ partono dai primi anni del 2000 (INTERVISTE E INIZIATIVE).

Sto raccogliendo tutti i documenti e i filmati utili per dimostrarlo.

Il Sindaco Alemanno ( http://www.figlinegati.it/news-aprile2008....AlemannoRutelli) il 20 marzo 2008 all′Hotel Midas, in occasione della sua candidatura a sindaco di Roma, mi ha promesso al microfono davanti a 300 persone che se fosse diventato sindaco avrebbe fatto la CASA DEL PAPA′ .

PROMESSA MANTENUTA. GRAZIE SINDACO.
.................................................................................................................................................................
http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/&...o-493493377.jsp

E′ una vera e propria Casa che per la prima volta a Roma accoglierà i papà separati, temporaneamente in difficoltà economica, residenti sul territorio capitolino. Il progetto, realizzato dall′Assessorato alle Politiche sociali, darà la possibilità ai papà separati di poter permanere per un periodo massimo di 12 mesi in una struttura a loro dedicata.

La Casa ospiterà un totale di 20 papà che potranno incontrare i loro figli, anche minori, condividendo con loro momenti quotidiani simili a quelli vissuti in ambito domestico.

Con un contributo di 200 euro al mese, i papà potranno usufruire di appartamentini con angolo cottura, camera da letto, saloncino con televisore, bagno arredato dotato di lavatrice, oltre a spazi dedicati alle attività ludico ricreative e aree verdi attrezzate.

I papà interessati dovranno far pervenire la richiesta agli uffici del Municipio di residenza che, a loro volta, invieranno la documentazione all′Unità Organizzativa preposta del Dipartimento V.

Per fare domanda c′è tempo dal 16 novembre fino al 31 dicembre 2009.

................................................................................................................................................................

In questi giorni noi dell′Associazione Figli Negati leggiamo e ascoltiamo commenti e interviste di persone, uomini e donne, che non hanno mai detto o scritto una sola riga sulla CASA DEL PAPA′ O CASA DEI PAPA′ .

QUELLI "ISOLATI", CIOE′ NOI, CONTINUIAMO AD ANTICIPARE LA STORIA D′ITALIA (MEMORIAL DAY - 7 APRILE-, DADDY′S PRIDE, FESTA DEI NONNI, CIRCOLARE MORATTI PER LE PAGELLE AD ENTRAMBI I GENITORI, LIBRO AMORE CIVILE SULLA RIFORMA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA, AFFIDO CONDIVISO CON 100 MANIFESTAZIONI IN ITALIA E ALL′ESTERO, MINIOSCAR D′ORO, PAPA′ DELL′ANNO, NONNI DELL′ANNO, CONVEGNI IN CAMPIDOGLIO).

QUELLI "NON ISOLATI", CIOE′ GLI ALTRI, COME AL SOLITO, CAVALCANO LE IDEE E I PROGETTI ALTRUI SENZA AVER MAI FATTO NIENTE PER OTTENERE LA CASA DEL PAPA′.

PER FARE LA CASA DEL PAPA′ HO MESSO IN VENDITA ANCHE LA MIA CASA.

AVEVO TROVATO L′AQUIRENTE MA NON IL CASALE CON IL TERRENO PER LA VERA CASA DEL PAPA′ O CASA DEI PAPA′ .

Il mio progetto ha diversi punti migliorativi per i papà separati.

Non riguarda solo i 20 fortunati che entreranno in quei venti mini appartamenti.

Il progetto riguarda tutti i papà d′Italia.

In questi giorni di amarezza ho detto a mia figlia che il merito e il valore non valgono nulla perchè siamo italiani.

All′estero avrebbero ascoltato e ringraziato il primo ed unico che si è impegnato così tanto per la CASA DEI PAPA′.

In Italia, per esempio, basterebbe andare su google e cliccare "la casa del papà" per trovare la vera origine di questa iniziativa portata dal padre anche a Stoccolma nel 2004 in occasione del Convegno Mondiale sulla Famiglia Separata.

Oggi, come sempre, cavalcano l′onda dell′entusiasmo tutti coloro che non hanno mai speso un secondo della loro vita per chiedere alle Istituzioni la nascita della CASA DEI PAPA′.

Grazie all′informazione distratta riemergono dal nulla tutti questi personaggi indifferenti fino a ieri.

Dato che non ho i soldi per comprare spazi pubblicitari di alcun genere rivolgo a tutti/e voi la dignità del merito e del rispetto per chi ha lottato contro tutto e contro tutti per arrivare alla nascita della CASA DEI PAPA′ O CASA DEL PAPA′.

LA STORIA D′ITALIA LA FANNO SEMPRE SOLO QUELLI CHE LOTTANO PER MIGLIORARLA.

PER QUELLI CHE LOTTANO SOLO PER SALIRE SUL CARRO DEL VINCITORE NON HO ALCUN COMMENTO...

FATE VOI.

Giorgio Ceccarelli
3392753088
www.figlinegati.it
www.daddyspride.it
www.daddyspride.org
www.armatadeipadri.it
www.ilovealatri.it

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...