Accesso rapido

Mercoledì, 21 Febbraio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma - Ospedale Santa Lucia a rischio

L’ingresso della Fondazione Santa Lucia di Roma, istituto di ricovero e cura a carattere scientifico e punto di riferimento nazionale per il settore della riabilitazione, è stato occupato da pazienti, familiari ed operatori. Il presidio permanente indetto dal “Coordinamento Salviamo l’ospedale Santa Lucia” è una forma di protesta contro il decreto 56/09 della Regione Lazio che prevede il licenziamento di 241 operatori e il taglio delle risorse che “avrebbe pesanti ripercussioni sul servizio”, con una diminuzione dei posti letto da 325 a 200. Il presidio andrà avanti almeno fino al 29 gennaio, data in cui il Tar dovrà esprimersi sulla richiesta di sospensione dell’atto amministrativo avanzato dalla direzione della Fondazione. Queste le parole degli striscioni in via Ardeatina: “Riabilitazione uguale qualità della vita”, “Non si gioca sulla pelle di chi ha bisogno” e “La salute è un diritto”.

Il promotore del coordinamento Mario De Luca dice: “I recenti decreti 41 e 56 del luglio scorso relativi alla definizione dei posti letto nonché al piano sanitario minacciano la sopravvivenza stessa della Fondazione Santa Lucia che è un istituto di eccellenza nel panorama sanitario del Lazio. Gli effetti nefasti di questi provvedimenti porteranno all’adeguamento a nuovi standard di trattamento della persona e la riduzione del personale condurrà anche a drastiche riduzioni nelle prestazioni. Per questo daremo vita ad una protesta permanente con un presidio fisso davanti alla Fondazione perchè vogliamo che la città sappia quello che sta succedendo. Se necessario faremo un corteo da qui alla sede della regione: certamente raccoglieremo le firme per un appello che consegneremo al capo dello Stato”.

fonte: Roma per Tutti

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...