Accesso rapido

Venerdì, 16 Novembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabili – Ecco 5 guide utili per i non vedenti


Il Movimento consumatori, nell’ambito della campagna “Open door” a tutela dei diritti dei cittadini non vedenti, ha realizzato 5 guide tematiche, fruibili in audio e braille, su: farmaci e salute, assicurazioni e banche, casa e utenze, commercio e garanzie, trasporti e turismo.

Le guide, realizzate grazie al contributo del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e in collaborazione con l’Unione italiana dei ciechi, hanno lo scopo di consentire alle persone con disabilità visiva di accedere a tutte le informazioni utili per tutelare i propri diritti di consumatori.
«Sono consumatori come gli altri che acquistano prodotti e servizi ma per loro l’accesso alle informazioni non è affatto scontato - afferma Francesca Lulli, una delle promotrici del progetto del Movimento consumatori – . Per questo, oltre alla classica assistenza tramite lo “sportello informazioni”, abbiamo voluto fornire uno strumento per consentire anche a loro di tutelarsi».

Nell’ambito della campagna “Open door” è stata poi condotta un’indagine per analizzare l’impatto che la tecnologia ha sulle persone non vedenti e le loro indicazioni per migliorare l’accesso e la fruibilità delle informazioni.
Dai risultati del sondaggio, che ha coinvolto un campione di 150 non vedenti, emerge che la tecnologia è vissuta, in genere, come uno strumento che migliora la vita. Tutti gli intervistati hanno il telefono cellulare, nella maggior parte dei casi quello tradizionale. Il 34% del campione, che possiede uno smartphone, ha applicativi che lo aiutano sia nel movimento che per altre esigenze. L’85,3% degli intervistati ha il computer: quasi tutti si sono dotati di screen reader, mentre la tastiera in Braille è utilizzata nel 24,4% dei casi. L’83,7% del campione naviga su internet.

Infine nella ricerca emerge come gli intervistati chiedono un’attenzione maggiore da parte delle aziende produttrici nello sviluppo di tecnologie adatte a chi non vede, tenendo conto della loro accessibilità anche nella fase di ideazione, creazione e produzione di prodotti e servizi. Consigliano poi alle industrie produttrici di inserire online i manuali di istruzione degli apparecchi in formati accessibili (leggibili con lo screen reader o tramite MP3), anziché solo cartacei, in modo da agevolare autonomamente il loro utilizzo.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti della settimana

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...