Accesso rapido

Lunedì, 10 Dicembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Frosinone - In mostra La comunità operosa

Inaugurazione della mostra fotografica La comunità operosa a Frosinone

E′ stata inaugurata nei giorni scorsi presso gli uffici congiunti del Consorzio Parsifal e della Cooperativa sociale Altri Colori, a Frosinone, in viale Mazzini 51, la mostra fotografica su La comunità operosa.

L’esposizione, curata da Donato Marrocco, comprende 29 opere di 17 fotografi, nove dei quali hanno partecipato al contest che il Consorzio Parsifal ha lanciato a fine dicembre 2017

Sullo sfondo la foto "Hamadu" di Maria Giulia Pugliese

Gli altri scatti sono stati realizzati in parte da fotografi che sono intervenuti fuori concorso ed in parte dagli studenti dell’Accademia di belle arti di Frosinone che si sono prodotti sullo stesso tema.

Daniele Del Monaco, presidente del Consorzio Parsifal

«Nella scelta dell′argomento di questa nuova mostra - dice il presidente di Parsifal, Daniele Del Monaco - dobbiamo dichiarare il nostro debito verso le riflessioni sociologiche di Aldo Bonomi. Esiste un′Italia fatta di piccole comunità separate che coltivano un risentimento astioso, abitate da spaesati, stressati e naufraghi dei residui ideali dell’Otto-Novecento. Sono quelle comunità del rancore che costruiscono la loro identità sulla persecuzione di un qualunque capro espiatorio, il quale, quasi sempre, è chi ha la sventura di essere percepito come diverso. Ma, nel contempo, esiste un′Italia, secondo noi maggioritaria ancorché meno raccontata, costituita da tante piccole comunità operose, da persone che sono per vocazione aperte all′innovazione ed alle diverse culture ed esperienze». 

Sullo sfondo "Somiglianze" di Sofia Noce ed Eleonora Di Folco

«Si potrebbe dire, in un certo senso, che quel che noi cerchiamo di fare tutti i giorni è proprio questo: dare corpo all′alleanza tra queste comunità operose e le professioni che si occupano di cura. Ci riferiamo non soltanto a chi lavora a ridosso del sistema del welfare pubblico, ma in generale a tutti coloro che si occupano di questioni di valore collettivo e che hanno la consapevolezza piena delle ricadute sociali del proprio operato». 

Sullo sfondo alcune opere di Angelo Astrei in mostra

«Le fotografie in mostra - aggiunge Vincenzo Di Prospero, presidente di Altri Colori -, cercano perciò di rappresentare quel che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni ma che rischiamo di non vedere con la necessaria lucidità: le tante comunità dinamiche ed operose che formano la nostra società e che sono chiamate al non facile compito di adattare principi etici e conoscenze tecniche a contesti ed ambiti di attività a volte molto diversi. Ecco perciò che le foto passano dai centri ludici alle piscine, dalle scuole alle abitazioni degli anziani, dai centri diurni ai nidi d’infanzia, per rivelarci, attraverso un istante di vita concreto, chi siamo e quali tenaci rapporti ci legano a coloro cui affidiamo una parte di noi o noi stessi completamente».

Sullo sfondo "Spotlight" di Roberta Pietrobono

La mostra, aperta dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì, è gratuita e proseguirà fino all′8 febbraio 2019.

Le foto scattate durante l′inaugurazione sono di Simona Straccamore

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...