Accesso rapido

Mercoledì, 26 Settembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

Agenda

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma - Il 30 maggio, la "Giornata nazionale del sollievo"



Partirà domenica 30 maggio la nona edizione della "Giornata nazionale del sollievo": per tutta la giornata medici, operatori e personaggi politici, al Policlinico Gemelli, saranno al fianco dei malati. A promuovere l′evento è il Ministero della Salute, la Conferenza delle Regioni, la Fondazione Gigi Ghirotti. Fazio si è espresso dicendo: "Il 2009 è stato un anno cruciale con l′approvazione della legge sulle cure palliative e quella sulle farmacie. L′Italia, due anni fa, era al penultimo posto per la terapia del dolore, ora abbiamo tutti gli strumenti per essere all′avanguardia in Europa". Apprezzamenti da Giorgio Napolitano, Gianfranco Fini e Renato Schifani. Obiettivo è sensibilizzare l′opinione pubblica alla cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale.
Da uno studio presentato lo stesso giorno, che ha coinvolto 11 Regioni di Nord e Centro, poi, risulta che l′affetto delle persone care è l′esigenza fondamentale per i pazienti. Un 79% di pazienti, ritiene di esser stato ben informato su questo tipo di terapia, mentre il 93% ha ricevuto dei farmaci.

fonte: Sociale.Lazio

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...