Accesso rapido

Martedì, 25 Settembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

Bandi

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Scuola - Un bando contro la dispersione scolastica nel Sud



La Fondazione per il Sud, in collaborazione con Enel Cuore Onlus, ha promosso il “Bando Educazione dei Giovani 2010”: per contrastare la dispersione scolastica nel Mezzogiorno sono a disposizione 5 milioni di euro, di cui 400 mila euro da Enel Cuore Onlus.
In base ai dati raccolti dal Ministero della Pubblica Istruzione, è ancora elevato il numero di giovani italiani che abbandonano prematuramente gli studi, soprattutto tra i ragazzi tra i 18 e i 24 anni.
Più del 20% dei giovani hanno solamente la licenza media e non frequentano corsi di formazione. In Campania (28,8%), Sicilia (26%) e Puglia (23,9%) le percentuali crescono ancora di più rispetto alla media nazionale.
Con il “Bando Educazione dei Giovani 2010”, la Fondazione per il Sud vuole affrontare e contrastare uno dei grandi limiti per lo sviluppo del Meridione: il contrasto alla dispersione scolastica a favore di soggetti che hanno abbandonato la scuola o rischiano di abbandonarla.
Possono partecipare al bando le organizzazioni di volontariato e del Terzo Settore di alcuni territori del Mezzogiorno, dove il fenomeno della dispersione scolastica è più rilevante.
Le aree individuate per la realizzazione degli interventi sono sei grandi comuni del Sud (Bari, Cagliari, Catania, Napoli, Palermo, Reggio Calabria) e le province di Caserta, Crotone, Matera, Nuoro, Siracusa e Taranto (una per ciascuna delle sei regioni del Mezzogiorno) in cui si rileva un elevato tasso di abbandono scolastico.
E′ possibile aderire al bando entro e non oltre il 10 settembre 2010.
Per ulteriori informazioni: FondazionePerIlSud

Mi.Mi.

Fonte: EuropaRegioni

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...