Accesso rapido

Domenica, 30 Aprile 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

l′impossibile è possibile 21-02-2017, ore 21:02 scritto da Luigi
È attivo? 17-02-2017, ore 12:09 scritto da Sara
assistente familiare 15-01-2017, ore 10:36 scritto da rossana
Diploma oss 24-11-2016, ore 17:57 scritto da Katia
Dirigente di Comunità 20-11-2016, ore 16:01 scritto da Chiara
emo è amore..è vita..e amore per essa 03-11-2016, ore 23:49 scritto da l'importante è ciò che hai dentro
essere emo,ha un importante significato 02-11-2016, ore 00:32 scritto da me
Resuscitato il comma 5, ed è più cattivo. 13-09-2016, ore 08:41 scritto da Ruggero
Noi 15-08-2016, ore 17:46 scritto da Aurora
informazioni volontariato 09-08-2016, ore 21:07 scritto da Eleonora

contenuto

Notizie dalle coop

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Roma - Un successo la domiciliare leggera di Cecilia

Si è chiuso con un successo, in termini qualitativi e quantitativi, il ‘’Servizio di assistenza leggera agli anziani di condominio’’ promosso e sviluppato dalla Cooperativa Sociale Cecilia sul territorio del quartiere Cinecittà-Don Bosco. Il progetto è stato finanziato dal bando ‘’innova tu’’, promosso dalla Regione Lazio e ha riscontrato grande gradimento nella comunità, tanto che si sta cercando di continuare il lavoro compiuto in questi mesi. Si tratta di un servizio di assistenza domiciliare leggera rivolta agli anziani, non beneficiari di altri tipi di assistenza, che vivono una situazione di difficoltà, aiutandoli nelle attività quotidiane, svolgendo alcune pratiche burocratiche ecc. Ben 26 gli anziani che hanno usufruito di questo tipo di sostegno ‘’porta a porta’’ e 67 i condomini del quartiere nei quali si sono svolti incontri per divulgare e promuovere il progetto. Una linea telefonica dedicata ha offerto più di 300 consulenze, raccogliendo espressioni di disagio e richieste d’aiuto. Numerose attività sono state organizzate durante i sei mesi del progetto con lo scopo di creare momenti di incontro e socializzazione, come gite fuori porta o semplici passeggiate. Tutto questo per affrontare il disagio, la marginalità, l’isolamento sociale di cui spesso gli anziani sono vittima, e con lo scopo di favorire la ‘’cultura del condominio solidale’’ e mettere in contatto persone che spesso non si conoscono, superando la solitudine e la diffidenza che la realtà urbana dei grandi complessi abitativi e periferici spesso crea. Il progetto ha ottenuto grande favore nel quartiere e, terminata la sperimentazione, si sta cercando di continuare l′esperienza raccogliendo fondi.

L.L

Fonte
Coop Cecilia

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...