Accesso rapido

Sabato, 17 Febbraio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Elezioni – Ragazza disabile costretta a votare in bagno

15.04.2008 | immagine decorativa 7 | Invia ad un amico | Stampa

scheda elettoraleL’ascensore fuori uso e il seggio elettorale situato al primo piano della scuola che ospita i seggi: due condizioni che, per una ventiquattrenne di Campobasso diversamente abile, si sono rivelati motivo di umiliazione e di disagio. Perché la giovane elettrice, costretta su una sedia a rotelle e quindi impossibilitata a raggiungere il proprio seggio a causa del guasto dell’ascensore, è stata accompagnata all’interno di un bagno per esprimere il proprio voto.

 

«L’ennesima umiliazione», il commento amaro della ragazza. Un banco di fortuna sistemato fra il water e il lavandino e la decisione di farla votare in un contesto nient′affatto dignitoso. «E’ solo un esempio di quello che subiamo ogni giorno: è il fallimento della società che non sa ancora gestire le problematiche dei disabili». Già nelle precedenti tornate elettorali la ragazza aveva rinunciato al voto a causa dell’inaccessibilità del seggio elettorale. «Se avessi saputo quello che mi aspettava - racconta - non sarei andata».

 

Fonte

Superabile


Tag associati

Commenti

Presidenti di seggio
scritto da Marco Caprini - 20.04.2008
Salve, desidererei solo spezzare una lancia nei confronti della categoria presidenti di seggio elettorale, della quale faccio parte da oramai più di venti anni. Preciso che ogni comune è tenuto ad allestire un numero adeguato di seggi che consentano l′accessibilità ai portatori di handicap fisici impossibilitati a deambulare, che siano noti alla cittadinanza e segnalati da appositi cartelli, il tutto a cura del sindaco. Essendo i seggi al primo piano e l′ascensore guasto, il comune doveva avvisare gli elettori non deambulanti di recarsi a votare in altri seggi idonei senza barriere architettoniche, come i presidenti di quei seggi dovevano segnalare al comune la non adeguatezza dei locali elettorali per i disabili... probabilmente ciò sarà stato fatto, e forse l′elettrice non ne era a conoscenza... e quel presidente in buona fede non voleva procurarle ulteriori disagi... senz′altro non è un bell′episodio, ma bastava una telefonata all′ufficio elettorale del comune per sapere dove poteva votare senza problemi... io l′avrei rassicurata e fatta accompagnare dal messo comunale nel seggio adeguato... ma non tutti hanno 22 anni d′esperienza!!!
che inciviltà
scritto da annalisa scardigli - 20.04.2008
Sono solidale con la ragazza disabile. Ma la loro vita è davvero tutta un calvario per l′insensibilità degli abili, per l′assoluta mancanza di educazione civile.
Dignità
scritto da sergio - 16.04.2008
cosi tolgono la dignità. Nel comune e di qualsiasi colore sia Sindaco e giunta sanno i nomi dei cittadini che hanno problemi. A loro che non trovano soluzioni e al presidente del seggio farei passare un mese intero nel bagno. Forse poi userebbero un pò d′amore e un po di intelligenza per mettersi a disposizione degli altri. Non fatevi mai togliere quella dignità e Dio Vostro creatore Vi ha dato.
italia, non ti smentisci mai!
scritto da fabio - 16.04.2008
siamo un paese super emancipato (e molti ci credono)
Vergogna
scritto da Antonio - 16.04.2008
MANDEREI IN GALERA L′AZIENDA CHE TIENE IN MANUTENZIONE L′MPIANTO E NON SOLO CON MUNIMO UNA MULTA DA 100 MIA EURA DA CONSEGNARE ALLA PERSONA DISABILE
incapacità
scritto da ilaria - 16.04.2008
il presidente di seggio avrebbe potuto facilmente decidere per una soluzione più felice e dignitosa. simili storie dimostrano l′incapacità della gente nel prospettare soluzioni accessibili a tutti... vergognoso...
http://finazio.blogspot.com
scritto da Finazio - 16.04.2008
Indegno di un paese civile. Ma considerato chi eleggiamo forse è il paese che vogliamo.

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti della settimana

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...