Accesso rapido

Sabato, 19 Gennaio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Governo - Un super-ministero del welfare per Sacconi

maurizio sacconiCome anche noi avevamo annunciato, è Maurizio Sacconi il nuovo ministro del welfare. Un super-ministero, quello affidatogli dalla maggioranza di centro-destra. Mai infatti, neanche nell′ultimo governo Berlusconi, che aveva conferito a Roberto Maroni le deleghe del lavoro e della solidarietà sociale, si era arrivati a ricondurre sotto la responsabilità di un′unica persona tutte le sfere dell′organizzazione pubblica riguardanti la qualità della vita. Sacconi, oltre alle due già dette, si occuperà anche di sanità e salute.

Non c′è dubbio, tuttavia, che il suo maggior ambito di conoscenza e di specializzazione siano proprio il lavoro e le relazioni industriali. Proveniente dalla Cgil e diventato parlamentare con il Psi di Bettino Craxi alla fine degli anni settanta, Sacconi è stato sottosegretario al ministero del Welfare dal 2001 al 2006. Marco Biagi, ucciso dalle Brigate rosse nel 2002, era un suo stretto collaboratore. E Sacconi, al quale sono state indirizzate le ultime lettere del celebre giuslavorista, è stato, secondo molti, il reale estensore della Legge 30. "Famigerata" secondo i sindacati ed ampi settori della sinistra, "innovativa" per le associazioni datoriali e l′Unione europea.

«Per fortuna le idee di Marco Biagi hanno fatto strada e ormai sono maggioritarie - dichiara Sacconi in un′intervista di oggi a Il Giornale - Ora la priorità riguarda i salari del lavoro dipendente, un′emergenza che è insieme economica e sociale. Definiremo una disciplina fiscale di favore nei confronti delle parti del salario che variabilmente si collegano alla flessibilità organizzativa delle imprese. Agli orari, alla maggiore produttività o ai migliori risultati. Dobbiamo dare una risposta all’esigenza di far ripartire i salari e da questo far ripartire i consumi, là dove questo è possibile».

News correlate
Governo - Sacconi probabile ministro del welfare [05/05/08]
 


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...