Accesso rapido

Venerdì, 19 Ottobre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Locri - La ′ndrangheta voleva il trasferimento di Bregantini

giancarlo maria bregantiniLa notizia si è diffusa proprio mentre si celebrava l′investitura di padre Giuseppe Fiorini Morosini a vescovo di Locri, presente lo stesso Giancarlo Maria Bregantini. Un′intercettazione ambientale, disposta per l′indagine della strage di Duisburg, ha registrato la volontà degli esponenti del clan Pelle-Vottari di un trasferimento di Bregantini. Che lo scorso settembre, di fatto, è stato promosso a presule dell′arcidiocesi di Campobasso-Bojano, per ordine di papa Joseph Ratzinger.

«Deve cadere la Madonna e pure il vescovo Bregantini, perché chi fa le cattive azioni va sempre avanti»: queste le parole pronunciate in carcere da Domenico Pelle, esponente di spicco della famiglia di San Luca, probabilmente prima che avvenisse la promozione del vescovo diventato, in 12 anni, il simbolo della lotta alle ′ndrine calabresi. Gli inquirenti la interpretano con preoccupazione. E al momento non escludono nessun′ipotesi: neanche che il passaggio sia stato disposto per paura che la vita del monsignore fosse in pericolo.

Bregantini smentisce con forza. «La ‘ndrangheta - ha detto - non ha avuto alcun′influenza sul mio arrivo in Molise. Sarebbe gravissimo attribuire alle cosche un potere di pressione sulla Chiesa che non hanno mai avuto e non avranno mai». E non ha risparmiato critiche alla magistratura: «farebbe bene - ha aggiunto - a datare e contestualizzare la frase di Pelle in modo adeguato».

La foto di mons. Giancarlo Maria Bregantini è tratta da Wikipedia

 

Fonte 
Reggio Tv 
 

News correlate  
Lotta alle mafie - Il Tricolore italiano al Consorzio Goel  [23/04/08]
Locri - Goel: un successo la manifestazione anti ′ndrangheta [26/03/08]

Locri - Goel: un successo la manifestazione anti ′ndrangheta [01/03/08]

Locri – Domani manifestazione contro le mafie [29/02/08]
Locride - Cresce l′alleanza contro la ′ndrangheta [08/02/08]
Goel - Linarello: «Contro le mafie reagiamo cooperando» [29/01/08]
Goel - Anche Legacoop aderisce all′appello della Locride [22/01/08]
Locride - L′appello di Goel: non lasciateci soli [30/12/07]


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...