Accesso rapido

Martedì, 11 Dicembre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabilità – Bimbi disabili raccontati in una favola

22.05.2008 | immagine decorativa 1 | Invia ad un amico | Stampa

bambina disabileFabio Di Stefano, il papà di un bimbo di 11 anni affetto da disturbi psicomotori, ha scritto un libro di favole i cui protagonisti sono bambini disabili. Le favole si ispirano quasi tutte alla realtà del figlio e i protagonisti sono Dodo Brown, Elia e altri bambini disabili che come il suo non riescono a sorreggersi in piedi, utilizzano le braccia in modo scoordinato e non sanno parlare. Nel racconto "Le avventure di Dodo Brown” Dodo è un bimbo su sedia a rotelle che utilizza i poteri magici di cui è dotato per aiutare il prossimo. “Elia il parlaanimali” invece è un bambino sordomuto che comunica con gli animali con lo sguardo. "Il Piccolo grande Alpino” parla della storia del fantasma di un bambino morto in Russia per salvare altri bambini in un orfanotrofio.

“Ho chiesto il prepensionamento per occuparmi a tempo pieno di mio figlio, insieme ad altri genitori con figli disabili, ma mi è stato negato”, racconta Di Stefano, di origini palermitane che lavora a Cuneo, che però non si è mai scoraggiato. E ci tiene a sottolineare – “Non mi interessa il denaro o la pubblicità, voglio che l’opinione pubblica si interessi dei disabili”. Le sue favole rappresentano un modo per porre l’attenzione sulla realtà dei bambini disabili.

 

Dalla vendita delle sue favole Stefano ha ricavato 20mila euro che ha utilizzato per scopi umanitari. Con una parte del ricavato è riuscito ad allestire una palestra per bambini disabili in una scuola elementare di Cuneo, ad aprire un centro di idroterapia, ad acquistare monosci per bambini che non hanno funzionalità negli arti inferiori. Inoltre ne ha devoluto una parte al centro di assistenza domiciliare e all′associazione bambini celebrolesi del Piemonte.


Tag associati

Commenti

Per Fabio Di Stefano
scritto da Marcello - 19.06.2008
Carissimo Fabio anch′io ho un figlio di 13 anni affetto da ritardo psicomotorio. Sul discorso del prepensionamento sono daccordo con chi vuole fare in modo che i lavoratori che hanno in carico un figlio disabile vadano in pensione con 25 anni di contributi. Si perche′ per aiutare un bimbo disabile si debbono avere le forze fisiche e mentali per farlo ed aiutarli quando stanno crescendo e non quando hanno 40 anni. Posso assicurarti che ci sono parecchi che remano contro(compresi i colleghi di lavoro) perche′ non sanno cosa significa assistere un bimbo disabile al 100%. Ti sono molto vicino e spero che mi contatterai (tramite mail). Bisogna vincerla questa battaglia sociale per fare in modo che passi questa proposta di legge sul prepensionamento. E′ un nostro diritto ed un dovere morale dei nostri legislatori.

Con affetto.
Marcello

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...