Accesso rapido

Domenica, 21 Ottobre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Lazio – Finanziamenti per i soggiorni estivi per i disabili

vacanzaIl Lazio stanzia fondi per i soggiorni estivi dei disabili in età evolutiva e adulti.

L’assessorato alle Politiche Sociale della Regione Lazio stanzia 500 mila euro per sostenere le spese delle famiglie per i soggiorni estivi di disabili. “E’ la prima volta – commenta l’assessore regionale alle Politiche Sociali Anna Salome Coppotelli – che la Regione stanzia fondi destinati a questo scopo. Le risorse – continua l’assessore – saranno assegnate a ciascun Comune capofila di distretto socio sanitario in base al numero di persone disabili residenti nel territorio distrettuale. Inoltre, lerogazione delle risorse sarà condizionata alla verifica delleffettiva realizzazione dei soggiorni”. Un provvedimento a valenza sociale e assistenziale “I soggiorni estivi per le persone disabili – commenta a tal proposito l’assessore Coppotelli - rappresentano unopportunità di partecipazione sociale che assume valenza terapeutica nel percorso di recupero, mantenimento e sviluppo dellautonomia personale. Non cè un punto dove finisce il sanitario e comincia il sociale ma il sociale è sanitario, il sociale è cura, e dove mancano queste dimensioni si avrà semplicemente una cattiva cura e una terapia inadeguata”.

C.I.


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...