Accesso rapido

Martedì, 14 Agosto 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Infanzia – Asili nido: la situazione in Italia

asilo nido di frosinone: con tutto si può fare musica 

 

Un giro per gli asili nido italiani. Un mondo per l’infanzia che, da Nord a Sud, conosce problemi differenti e soluzioni ancora più diverse fra loro, segno di una mancanza di regolamentazione riguardo la gestione delle scuole destinate ai piccoli bimbi dai 0 ai 36 mesi.

Assenza di strutture, costi variabili da regione a regione, spesa comunale insufficiente per garantire a ogni bambino lo stesso diritto al nido.

 

Nell’anno 2006/2007 erano 103 mila i bambini che frequentavano l’asilo nido, contro i 737 mila potenziali utenti, di età compresa da 0 a 36 mesi. Una cifra esigua che, in percentuale, svela un grado di copertura territoriale del servizio per la prima infanzia del 14,2%. Soglia nettamente inferiore al tetto minimo previsto dal trattato di Lisbona, che fissa la percentuale minima al 33%.

 

nonni al nido, attività di incontro intergenerazionale nei nidi di parsifal

 

I comuni reagiscono a questa carenza nel servizio all’infanzia grazie all’ausilio di cooperative sociali e di nidi realizzati grazie a project financing.

Circa il 40% degli asili nido attivati dai comuni capoluogo di provincia è gestito in economia con personale organico, mentre il 55% delle strutture è affidato alle cooperative sociali o a imprese non profit.

 

L’ultimo 5% è destinato alla realizzazione di strutture sulle procedure di project financing.

Molte amministrazioni di grandi città, come ad esempio i comuni di Roma, Milano e Napoli, hanno introdotto le “linee guida” per la gestione degli asili nido, in base alle quali è previsto l’incremento dell’offerta dei servizi grazie alla promozione di nidi aziendali e condominiali.

 

anche l′igiene e la cura personale si insegnano negli asili nido

 

Crescono anche i nidi privati, una realtà sempre più concreta che, nel giro di un anno, ha aumentato le proprie strutture dell’11,6%, con un boom nel Lazio, dove l’incremento è stato addirittura del 32,6%. Nel primo trimestre del 2008 le strutture private, nidi e giardini per l’infanzia, è arrivato a quota 2.298 (dati della Camera di Commercio di Milano).

Nascono anche molte altre iniziative, come nidi aziendali, baby parking condominiali, micro nidi e nidi familiari.

Nascono gli asili a domicilio, dalla collaborazione fra associazioni, organizzazioni e gruppi di mamme.

 

Ultimo capitolo, quello relativo alle rette e che vede una netta disparità fra le varie regioni italiane. Le differenze nelle agevolazioni alle famiglie che dichiarano redditi bassi cambiano a seconda del comune di residenza e famiglie con lo stesso reddito possono trovarsi a pagare, a seconda del comune di residenza, da 100 a 360 euro al mese.

Due i criteri di accesso all’asilo nido, distinti a seconda dei diversi criteri comunali. Da una parte (è la tendenza verso cui si orientano i comuni del Nord) le amministrazioni selezionano le famiglie soprattutto sulla base di criteri relativi alla situazione lavorativa dei genitori del bimbo, nelle restanti città invece l’elemento di selezione per l’accesso al servizio è il reddito Isee. 

 

attività di lettura animata

 

Il Consorzio Parsifal. Nel Comune di Frosinone, sono 3 i nidi comunali gestiti direttamente dal comune, che ospitano 36 bambini per struttura dai 3 ai 36 mesi. Un nido comunale, invece, è gestito dalle cooperative sociali Città Nuova e Finisterrae, e ospita 50 bambini. Spazio gioco è gestito dal Comune di Frosinone e gestisce 21 bambini dai 18 ai 36 mesi. Ad Alatri, presente la cooperativa sociale Il Mio Pulcino, è attivo un asilo nido comunale con 35 bambini e 4 asili familiari, ciascuno ospitante 10 bambini.

Partirà fra breve anche il progetto Casabimbi, per la realizzazione di circa 20 nidi domestici nei comuni di Frosinone, Ceccano, Isola del Liri e Sora. In ogni casa verranno ospiterati fino a 5 bambini. Il servizio è gestito dal Consorzio Parsifal e dalla Cooperativa Finisterrae.

 

In provincia di Latina, il Parsifal gestisce gli asili nido comunali di Terracina, uno presente a Borgo Hermada (Millecolori) e in via Leopardi (Isabella), ciascuno dei quali ospita 60 bambini. Inoltre il consorzio è presente all′interno dell′asilo nido comunale di Gaeta, nel quale si occupa continuativamente i servizi non educativi.  

 

Anche a Roma e provincia, inoltre, sono tre gli asili nido pubblici affidati al Consorzio Parsifal. Nei Castelli, a Velletri e Grottaferrata, rispettivamente per 35 e 59 bambini. Nella capitale il consorzio gestisce l′asilo nido aziendale interno alla sede centrale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, in via Nomentana.

 

C. I.

 

Rassegna stampa [area riservata]

Il Sole 24 Ore – Criteri differenti regolano l′accesso [01/09/08]

Il Sole 24 Ore - I nidi delle grandi città coprono il 14% delle richieste [01/09/08]   

Il Sole 24 Ore - I Comuni puntano su cooperative e project financing [01/09/08]

Il Sole 24 Ore - Più asili privati: la spinta arriva da fondi e consorzi [01/09/08]


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...