Accesso rapido

Martedì, 19 Febbraio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Re: Richiesta servizio 30-01-2019, ore 12:23 scritto da Renato
Richiesta servizio 06-01-2019, ore 11:23 scritto da Martina
Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Regione Lazio – Accreditate le strutture del Consorzio Rirei

il palazzo della regione lazio

 

Dopo mesi di trattative mai andate a buon fine, stipendi mancati e proteste da parte dei dipendenti, arrivano finalmente delle buone notizie per i dipendenti del Consorzio Rirei.

La Regione Lazio ha infatti deliberato, in data 26 settembre 2008, il definitivo accreditamento delle strutture gestite dal Consorzio di cooperative sociali.

Questa decisione permetterà il recupero dei crediti precedenti e il pagamento degli stipendi arretrati.

Una decisione che il presidente dell’Unisan Rossana Varrone commenta con soddisfazione: «E’ stato compiuto un passo importante al fine di dare stabilità e sicurezza ai circa 2 mila utenti dei centri ex “Anni Verdi”, alle loro famiglie e ai circa 500 lavoratori impegnati nell’assistenza e nella gestione delle strutture».

 

protesta dei dipendenti ri.rei. (foto tratta dal sito www.ciardullidomenico.it) 

 

«Dopo due anni di impegno e sacrifici – ha detto poi la Varrone - la Regione Lazio, anche se in un momento di grande difficoltà, ha preso atto che il consorzio, senza alcuna soluzione di continuità, ha proseguito a erogare prestazioni, garantendo in tal senso il mantenimento dei livelli assistenziali e occupazionali. Si dà quindi seguito all’iter intrapreso nel 2006 dall’assessore Augusto Battaglia, che aveva avuto l’intuito e la prontezza di intervenire in una situazione di grave emergenza per fornire la soluzione più efficace per gli utenti, le loro famiglie e i lavoratori».

Nessun ostacolo ora per il pagamento degli arretrati da parte dell’Asl ai lavoratori «e a quanti continuano – ha concluso il Presidente Unisan - a lavorare con professionalità e serietà in questi mesi di difficoltà finanziarie. A loro va tutto il ringraziamento del consorzio, che continuerà a svolgere con impegno e passione il suo compito di assistenza».

 

C. I.

 

Fonte

Centumcellae.it

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...