Accesso rapido

Sabato, 18 Novembre 2017

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena
Dove sei 05-05-2017, ore 18:49 scritto da Laura
Pregi e Difetti 24-04-2017, ore 17:18 scritto da Angelo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Lampedusa - Medici senza frontiere, stop alle attività

 

Medici senza frontiere abbandona il proprio progetto di assistenza agli immigrati nell’isola di Lampedusa. La causa della drastica interruzione delle attività di soccorso è da rintracciare nel mancato rinnovo del protocollo d’intesa da parte del ministero dell’Interno.

Dal Viminale però assicurano che non si nega niente a nessuno e si invita Msf a restare, collaborando con altre strutture sanitarie che operano sull’isola.

Dal 2005 le visite di emergenza di Msf per i migranti che arrivano sull’isola sono state più di 4.550, 1.420 solo fra gennaio e ottobre del 2008. In base agli ultimi dati del ministero dell’Interno gli sbarchi nel nostro Paese nei primi nove mesi del 2008 sono stati circa 23 mila; a Lampedusa, Linosa e Lampione sono stati in tutto 325.

Secondo l’organizzazione è ancora necessaria una presenza e per questo chiede al governo di rivedere la propria decisione, autorizzando il team di Msf a riprendere le attività mediche.

Diverso il parere di Mario Morcone, capo del dipartimento Immigrazione del ministero dell’Interno, secondo cui Lampedusa è particolarmente servita sotto l′aspetto medico, con una struttura dell′Asl, quella di Lampedusa Accoglienza e altri medici.
Morcone spiega che il protocollo non viene rinnovato perché non è più utile e aggiunge “c′è anche un problema di risorse da considerare e in questo senso noi riteniamo che il loro lavoro possa trasferirsi in altre parti d′Italia dove c′è più bisogno, ad esempio in Sardegna, o in luoghi come Foggia o Crotone. Glielo abbiamo detto varie volte, ma loro continuano a non capire: se poi vogliono rimanere a Lampedusa per loro interessi che lo facciamo pure, ma francamente non capisco perché dovremmo rinnovare un protocollo che non ci serve”.
Morcone conclude:”se Msf vuole rimanere nessun divieto da parte nostra, possono stare con noi sul molo o nel centro come sempre, però, forse, nei rapporti con gli altri colleghi qualche piuma dal cappello se la devono togliere”.

Foto Lampedusa: © Chiara Tamburini, Bruxelles

L. R.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti della settimana

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...