Accesso rapido

Domenica, 18 Febbraio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Società – Il mondo che cambia in 366 Atlanti

planisfero

 

www.worlmapper.org: il sito internet con gli atlanti del mondo deformati. Un Atlante sul web creato da tre docenti universitari, vale a dire Daniel Dorling, Mark Newman e Anna Bradford, che hanno creato questi surreali Atlanti basandosi sui dati della Banca Mondiale, dell’Onu, dell’Oms e delle statistiche economiche di Angus Maddison. Un computer ha tradotto i dati nelle linee distorte dei continenti, rappresentando non la terra ma chi la abita.

Il «mondo globale» viene così disegnato in diverse mappe (366 in tutto) che ne indicano la ricchezza e la povertà, la salute e le malattie, la popolazione anziana e quella giovanile.

L′Africa, in questa visione distorta, quasi non esiste nelle mappe che misurano il reddito ma giganteggia se si rappresentano la mortalità dei bambini, la diffusione dell′Aids, i ciechi colpiti dal tracoma. L′India, invece, è quasi sempre enorme: nel bene e nel male. L′America del Nord esplode se la mappa disegna il pianeta secondo le spese militari; l′Europa, Italia compresa, subito dietro di lei. Le manifestazioni contro la guerra rappresenta invece l′Italia come un Paese più grande dell′America e dell′Asia.

 

bambino africano 

 

Un Atlante quindi per capire il mondo e la sua popolazione. Fra le varie deformazioni, quelle che rappresentano la salute, l’acqua e i soldi, che viaggiano nella stessa direzione. Per dare qualche dato, un africano ha 2 litri di acqua ogni 100 a disposizione degli statunitensi e l′Africa si dilata a macchia d′olio se la si disegna in base alla popolazione con un reddito di 1 o 2 dollari al giorno, praticamente sul limite della sopravvivenza. Se si considera quelli che hanno più di 200 dollari, restano solo il Nord America e l′Europa, mentre il Giappone vale come tutta l′Asia. L′Africa non mangia carne (non può), mentre le importazioni di carne fanno l′Italia e il Giappone più grandi di tutti i continenti messi insieme.

 

Nella mappa del turismo diventano enormi invece Europa, Nord America e Giappone. L′Italia è più vasta degli Stati Uniti in proporzione al petrolio bruciato per fare elettricità, gli Stati Uniti sono più grandi del resto del mondo guardando l′importazione di beni di lusso (ne assorbono il 60%), ma anche per l′incasso di licenze e diritti sui brevetti.

 

C. I.

 

Foto planisfero tratta da permutodomus.altervista.org


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...