Accesso rapido

Domenica, 21 Ottobre 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Welfare - Voucher per gli asili nido e i servizi sociali

asilo_nido_20_410x307_finisterrae.jpg

Dopo i buoni turistici per le fasce deboli, sono in arrivo i voucher per gli asili nido e il sostegno a disabili e anziani. L′obiettivo è consentire a più donne di cercare un′ occupazione all′esterno dell′ ambito familiare, conciliando le attività di cura con il lavoro.
Secondo quanto appreso da fonti del Dipartimento per le Pari opportunità presso la Presidenza del Consiglio, guidato dal ministro Mara Carfagna, i fondi consisteranno in titoli di spesa tra i 900 e i 1.500 euro (a fronte di un contributo personale del 10% sull′importo) per accedere a nidi o micro-nidi, centri estivi, ludoteche, assistenza domiciliare, servizi di pulizia e a pasti a domicilio per anziani e disabili. I buoni, già sperimentati in Trentino Alto Adige e in Friuli Venezia Giulia, saranno attribuiti in base a graduatorie basate sul reddito e sulla condizione familiare.
Le Regioni interessate stipuleranno un accordo con le Pari opportunità e si impegneranno a cofinanziare la misura. Ai voucher dovrebbero essere attribuiti fino a 5 milioni di euro dal Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità. Ma questa ripartizione di dettaglio deve tornare per l′approvazione in Conferenza unificata Stato-Città-Regioni, che ha già dato disco verde allo schema di decreto di riparto del fondo.
La dotazione complessiva è pari a 96,5 milioni e di questi 40 sono destinati agli interventi per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Oltre ai cinque milioni per i voucher, altri cinque andrebbero alla costruzione di asili nido e cinque-dieci milioni sarebbero assegnati al più volte annunciato progetto dei nidi famiglia o condominiali, denominato anche «Tagesmutter » perché di derivazione tedesca (ma già applicato in alcuni Comuni e Regioni).
Saranno finanziate le consulenze di psicologi, pediatri e pedagogisti e la formazione delle mamme, organizzate in cooperative, che apriranno la propria casa all′ assistenza fino a un massimo di cinque bambini da zero a tre anni. Il fondo, infine, consentirà di realizzare un albo/elenco delle badanti e baby sitter presso i Comuni, per informare i cittadini sulle esperienze lavorative pregresse ma anche per far emergere il sommerso e un sistema che certifichi le competenze di tate e badanti.

M.S.

 


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...