Accesso rapido

Mercoledì, 23 Gennaio 2019

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Servizio civile 06-09-2018, ore 10:18 scritto da Federica
Ansia 25-07-2018, ore 20:49 scritto da Sofia
Emo is love 14-07-2018, ore 20:48 scritto da Emotional
K t fai? 19-06-2018, ore 11:43 scritto da post-emoboy
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 17:52 scritto da Luca
13 GIUGNO 13-06-2018, ore 16:00 scritto da CLAUDIA
Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Troppo comodo 28-05-2018, ore 20:17 scritto da Angelo
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Gardaland - Il parco divertimento per tutti

gardaland_flickr_andreabeggi_410.jpg

 

Gardaland, il più grande parco divertimenti d′Europa, ha realizzato un opuscolo dal nome "Informazioni per gli ospiti con disabilità", in collaborazione con le principali associazioni nazionali di integrazione sociale e di qualità della vita (indica quali attrazioni sono vietate o consentite a seconda del tipo di disabilità).

Nel dettaglio possiamo vedere che su 36 attrazioni ben 12 non consentono l′accesso alle persone su sedia a ruote, ai cardiopatici, alle persone che hanno problemi ossei (danni alla colonna vertebrale, ernia, soprappeso, con ingessature) e a tutti coloro che vivono una disabilità intellettiva o comportamentale; quest’ultime sono classificate sotto il nome "adrenalina".

Magic House, Ikarus, The Spectacular 4D Adventure, Fuga da Atlantide rientrano tra le suddette e non c′è da stupirsi che siano vietate, ad esempio, a chi ha problemi di cuore.

 

Analogo discorsi vale per chi non raggiunge un′altezza di 120, 130, 140, 150 centimetri, a seconda dell′attrazione e per chi è alto oltre 190.

Non vedenti con accompagnatori e sordi possono invece godere di tutte le attrazioni del parco.

Un richiamo all′epilessia e a tutte le patologie psichiatriche è racchiuso nel logo "lampadina". Con questo segnale il parco avverte che, essendo l′attrattiva dotata di zone non troppo illuminate, la possibilità di panico, paura, vertigini e claustrofobia è molto alta.

28 attrazioni, invece, sono accessibili e fruibili quasi da tutti.

Appositi loghi indicano se è necessario l′accompagnatore e se è a disposizione personale.

A.S.

La fotografia è tratta dal sito internet Flickr ed è di Andrea Beggi


Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...