Accesso rapido

Sabato, 26 Maggio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Disabili - La famiglia "vale" 900 milioni

Da uno studio presentato dalla Fondazione Zancan di Padova, emerge che l′aiuto della famiglia è indispensabile per la vita dei disabili e ricopre un ruolo, che se lo Stato dovesse sostituire, avrebbe una spesa di 900 milioni per farlo. Durante l′incontro "Nessuno sia lasciato solo", il direttore della Fondazione padovana, Tiziano Vecchiato, ha precisato come, tenendo conto di questi dati, si debba "gestire e tutelare la famiglia di più e meglio" ed ha poi smontato un falso mito, quello che la non autosufficienza sia un′emergenza nazionale incontrollabile e ingestibile: "Oggi la spesa sanitaria e l′indennità di accompagnamento rappresentano l′1,7 del Pil, calcolabili in 23-24 miliardi di euro. Entro cinquant′anni la spesa non supererà i 50 miliardi. Non mi sembra si tratti di dati ingovernabili, tanto più abbiamo il tempo di prepararci". Il vero problema, invece, dovrà essere affrontato in futuro dai comuni, poiché sempre meno i familiari saranno disposti a pagare la quota sociale per l′accesso dei propri cari ai servizi, per cui i familiari devono auspicare a una ridefinizione dei livelli assistenziali.

                                                                                                                      M.B.

Fonte: SuperAbile

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...