Accesso rapido

Giovedì, 16 Agosto 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Sla - Assistenza e ricerca: finanziamenti per 75mila euro



Aisla onlus
, l′Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, nei primi mesi del 2011, ha già sostenuto economicamente diverse iniziative volte a migliorare la qualità della vita delle fersone affette da Sla: oltre 18mila euro sono stati investiti per migliorare l′assistenza ai malati e alle loro famiglie e più 57mila euro per finanziare borse di studio e ricerche scientifiche.
In una nota dell′associazione vengono messi nero su bianco i progetti già finanziati e quelli che si andranno concretizzando.
In Puglia il progetto di assistenza respiratoria domiciliare ai pazienti con patologie neuromuscolari seguiti dall′Unità Operativa del Servizio Pneumologico dell′Asl di Brindisi, ha avuto un costo totale pari a 10 mila euro.
La sezione di Brescia dell′Aisla ha finanziato, con un primo contributo di 7.500 euro, il servizio di gestione domiciliare dell′ingombro bronchiale nel paziente con Sla, assicurato dal personale del Centro medico della Fondazione "S. Maugeri" di Lumezzane-Gussago: il progetto ha un valore totale di 30mila euro.
La sezione di Parma dell′Aisla, invece, con una tranche di 5.750 euro, ha contribuito all′avvio del progetto pilota che introduceva la figura del medico palliativista nell′equipe multidisciplinare interaziendale per la Sla che vede coinvolte Azienda Ospedaliero-Universitaria ed Azienda Usl di Parma, per un valore totale del progetto di 23.000 euro.
Tre, invece, i nuovi progetti scientifici che verranno presto attuati
Tramite il progetti "Vinci la Sla" è stata raccolta la somma di 40 mila euro, destinata al progetto "Mirals" selezionato dall′Agenzia di ricerca per la Sla Arisla.
Ad uno studio sui fattori ambientali di rischio nella Sla sporadica, condotto dall′Università di Modena e Reggio Emilia, per ora sono stati destinati 7.500 euro (valore totale del progetto 30 mila euro).
Infine, altri 10 mila euro sono serviti per attivare una borsa di studio per un medico neurologo che opererà, con specifici compiti in favore dei malati di Sla, presso l′Uo Neurologia dell′Ao di Reggio Emilia.

Fonte: SuperAbile

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...