Accesso rapido

Mercoledì, 21 Febbraio 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra
Emo 2017 24-09-2017, ore 09:18 scritto da Matti
Licenza media 23-08-2017, ore 11:37 scritto da Ned
educatore professionale 18-08-2017, ore 11:55 scritto da Michela
Amico Grande 07-06-2017, ore 22:20 scritto da L.P.
OSS 31-05-2017, ore 20:55 scritto da morena

contenuto

News

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Sociale – Punto coma, una rete assistenziale in continuo divenire


Pratiche burocratiche, soluzioni logistiche e difficoltà economiche, molte sono le difficoltà per chi ha un familiare in coma e si prepara ad affrontare un percorso di recupero.
In Italia il servizio nazionale sanitario si prende carico del malato, di contro la famiglia è costretta ad affrontare le molte difficoltà sopracitate da sola, è a questo punto che entra in gioco l’esperienza della rete di assistenza Punto coma, progetto promosso dall′associazione Gli amici di Eleonora onlus.

«La nostra associazione ha sede ha Napoli - spiega Claudio Lunghini segretario di Gli amici di Eleonora onlus - al sud la prima conseguenza di avere un paziente in coma è quello di trovare una soluzione extra regionale. Centinaia di persone si trasferiscono ogni anno dalla Campania al nord. Emilia, Veneto, Toscana e Lombardia in particolare». È qui che scende in campo la rete di Punto Coma, «Un progetto che - riprende Lunghini - punta a dare assistenza alle famiglia. Questo perché in genere il malato è ospedalizzato e già coperto. I parenti invece rimangono soli».

La storia della nascita di questa onlus affonda le sue radici in un fatto spiacevole, un episodio di malasanità, che ha condotto alla prematura scomparsa la piccola Eleonora. I genitori, nella loro lotta per ottenere giustizia, sono entrati in contatto con altre persone segnate dal dolore e dalla sofferenza per la perdita traumatica del figlio, come Armando Masucci della Flp Uil. Insieme a lui e ad altri amici hanno deciso di fondare, in memoria della piccola Eleonora, un’associazione finalizzata al sostegno delle persone in stato vegetativo e delle loro famiglie.
Il risultato è una realtà interamente basata sul volontariato, che non ha dipendenti e non paga stipendi e che ad oggi raduna ben 60 volontari.

«Insieme alla ItalUil - spiega Lunghini - offriamo supporto su tre sponde: il sostegno nell’adempiere a tutte le burocrazie che purtroppo seguono il sopraggiungere di una disabilità; l’organizzazione di una vita lontano da casa; e il superamento dei problemi economici che la cura di un parente h24 naturalmente comporta».
«Un’altra arma che abbiamo messo in campo è il Fondo di solidarietà presso la Cassa di risparmio di Salerno - aggiunge Lunghini -. Una risorsa economica che viene utilizzata con finalità assistenziali».

Ma non è tutto, la rete assistenziale di Punto coma è in continuo divenire. Ad oggi essa conta 8 punti istituiti ed accreditati di cui l’ultimo è stato aperto a Genova, il 22 marzo. L’obbiettivo finale di questa rete assistenziale è quello di coprire tutto il territorio nazionale.
«Ad oggi abbiamo assistito direttamente 50 famiglie e parzialmente, solo come supporto all’attività dell’Asl, oltre un centinaio» conclude Lunghini.

Per ulteriori informazioni circa l′apertura di nuovi centri di assistenza sul territorio nazionale e per conoscere le iniziative della onlus si invitano gli interessati a prendere visione del sito internet dell′associazione inserito in basso alla voce informazioni.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Gli articoli più letti del mese

Gli articoli più letti di sempre

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...