Accesso rapido

Venerdì, 17 Agosto 2018

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Tivoli - 22 maggio 2016

Servizio Civile 2015 - L′elenco dei selezionati

Ultimi 10 commenti

Il tempo non può scalfire 13-06-2018, ore 10:45 scritto da Luca
Al massimo 11-06-2018, ore 09:35 scritto da linus
Mestierarte 22-03-2018, ore 14:31 scritto da Lorenzo
Oss 04-03-2018, ore 14:20 scritto da Vesna
Una sera a Piazza Venezzia. 21-02-2018, ore 11:12 scritto da Marta Rocca
truffa 10-01-2018, ore 09:30 scritto da roberto
Diploma di animazione 28-12-2017, ore 13:36 scritto da Maddalena
nessuno 20-10-2017, ore 19:02 scritto da calogero contino
Informazioni 09-10-2017, ore 09:15 scritto da Monica
EMOtional 25-09-2017, ore 14:19 scritto da Cassandra

contenuto

Recensioni - libri, riviste e film sul sociale

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati

Lo scafandro e la farfalla

Autore: Julian Schnabel

Editore: Bim distribuzione

Prezzo:

Voto:

Può sembrare incredibile che un uomo di 43 anni, colpito da un ictus, si svegli dopo tre settimane di coma in ospedale completamente paralizzato, senza neanche la capacità di deglutire e parlare, e che, soltanto battendo la palpebra dell′occhio sinistro, riesca a scrivere un libro, Lo scafandro e la farfalla appunto, nel quale esprime tutto se stesso: sofferenze, amori, ricordi, sogni, paure, pensieri, ironie. Invece è successo davvero: la persona in questione è Jean-Dominique Bauby, affermato giornalista francese di moda, colpito dalla rara sindrome di Locked-In.

Altrettanto incredibile è che dieci anni dopo un regista, Julian Schnabel, ne faccia un film poetico, straziante, intelligente e privo di infingimenti, pietismi e proclami. Un film bellissimo, da godere in solitudine - per non aver remore a lasciarsi andare - ma che ugualmente andrebbe proiettato in ogni corso di formazione e aggiornamento professionale per assistenti, educatori e terapisti di persone diversamente abili.

Tag associati

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • La mia ′ndranghetaLa mia ′ndrangheta

    La sfida della «signora Malaluna» ad una delle più potenti ed efferate organizzazioni...