Accesso rapido

Venerdì, 14 Giugno 2024

menu accessibilità

A | A | A | normale | alto contrasto | solo testo

Accesso area riservata

Iscriviti alla nostra
newsletter

menu secondario

Infosociale

Riscontrato errori durante la navigazione sul sito?
Aiutaci a eliminarli.
Clicca qui

Focus

Consorzio Parsifal presenta FIBER

Ultimi 10 commenti

Info 27-12-2022, ore 17:40 scritto da Roberto
Diploma di maturità 29-01-2021, ore 21:48 scritto da Annamaria Napoletano
Tutto vero 05-04-2020, ore 14:17 scritto da Leopoldo
Grazie❤️ 20-03-2020, ore 15:31 scritto da Anna Di Maio
operatrice infanzia 05-10-2019, ore 11:41 scritto da simona
Terza Media 13-09-2019, ore 20:59 scritto da Ba Mahamadou
Informazioni 02-09-2019, ore 23:08 scritto da Giada
O. S. S. 26-05-2019, ore 09:16 scritto da Maira Natalizia
Donna 23-04-2019, ore 00:00 scritto da Valentina Pesoli
.. 26-02-2019, ore 17:43 scritto da White

contenuto

Archivio Dicono di noi » Aprile 2005

 | Torna all'elenco
Condividi anche su: vota su OKNotizie vota su Diggita fav this with Technorati
Sconosciuto
Latina
23.04.2005

Inaugurato recentemente a Latina un centro di Segretariato Sociale
Koinè, come dire un linguaggio comune
Il suo scopo è quello di creare un sistema di integrazione dei servizi già esistenti

Arriva da molto lontano il nome Koiné, scelto per il centro di segretariato sociale gestito dal consorzio Parsifal inaugurato a Latina lo scorso 1° Aprile.
Come ci ricorda Pio Maria Federici, presidente della cooperativa Astrolabio, che insieme ad altri hanno dato vita all′iniziativa. Fu Alessandro Magno che per far comunicare fra loro i popoli del suo immenso regno scelse una lingua comune Koinè appunto cioè il greco antico. L′aver scelto la parola Koinè – precisa Federici – per designare questo nuovo servizio vuole rappresentare una sorta di buon auspicio una speranza: il superamento dei particolarismi, delle divisioni tra Enti e servizi per arrivare ad piena integrazione.
Infatti lo scopo del segretariato sociale consiste nel creare una lingua universale, un sistema di integrazione dei servizi già esistenti attraverso l′istituzione di sportelli unici di accoglienza e innovazione per tutti, immigrati, disabili, famiglie,anziani; il censimento dei servizi e degli interventi socio sanitari sia pubblici che privati presenti sul territorio, la costituzione di una banca dati centralizzata collegata via internet con glia altri sportelli da attivare nei 16 Comuni del Distretto nord e l′azienda sanitaria locale; attraverso la raccolta delle informazione e dei dati.
Insomma spiega Clelia Izzi, portavoce del Forum del Terzo Settore Distretto di Latina “si potra arrivare ad una moderna ed innovativa presa in carico del cittadino che finalmente avrà un luogo unico di riferimento dove le informazioni gestite attualmente da enti diversi vengono ricomposte e riaggregate su misura, cioè in base alle specifiche esigenze dell′individuo, della sua famiglia o di gruppi sociali definiti. Caratteristica del servizio – specifica Clelia Izzi – dovrebbe essere quella di considerare l′individuo nella sua globalità e affrontare le situazioni nella loro complessività cosi da evitargli spostamenti da un ufficio ad un altro e informazioni per lo più prettamente burocratiche.
Volendo fare un po′ di storia, il segretariato sociale inizia a prendere forma con la legge 328 del 2000 legge che trasforma profondamente il sistema dei servizi sociali.
"La Regione Lazio ha recepito la legge 328 integrandola con la legge regionale già esistente, la n.38 del 1996 per il riordino dei Servizi Sociali”, evidenzia l′assessore alla Socialità del comune di Latina Giovanni Di Giorgi.
Si è trattato di intervenire su di un ambito territoriale vastissimo composto da 16 comuni della provincia. Un territorio eterogeneo dal punto di vista geografico,demografico, economico, e soprattutto diverso per l′offerta di servizi sociali. Tutto questo rivelava la situazione molto complessa perché si dovevano coniugare esigenze diverse per rispondere ai diversi bisogni dei cittadini. Il segretariato sociale rappresenta il tassello fondamentale per creare una rete – conclude l′assessore – per sconfiggere il disagio e per dare risposte concrete ai nostri cittadini” .
Nel 1971 Nicola Abbagnano scriveva sul quotidiano “ La Stampa” “tutte le scelte dalle più banali alle più importanti da quelle strettamente personali a quelle che investono il destino di gruppi o di intere comunità dipendono dalla quantità e dalla qualità delle informazioni di cui disponiamo e dalla nostra capacità di utilizzarle”.
Koinè accompagna l′informazione la dove serve utilizzandola per risolvere i problemi di vita quotidiana, evitando inutili sprechi di tempo e energie. Vi aspetta a Latina in Viale Cesare Augusto al civico 41.

Mariarita Celletti
m.cellitti@panservice.it

Tag associati

Commenti

Scrivi il tuo commento


in questo caso l'e-mail è obbligatoria)

Ricerca nel sito

Eventi

Parsifal

Le nostre coop

Lavoro e formazione

Opportunità nel sociale

Recensioni

libri, riviste, film, rapporti e ricerche sul sociale

  • I cura cariI cura cari

    Un romanzo poetico: allo stesso tempo un romanzo-pugno e un romanzo-carezza. Ma - aggiungiamo - anche un...